Per essere sicuro che Deadpool si rivelasse un successo, Ryan Reynolds si è fatto letteralmente in quattro. Diverse volte infatti l’attore ha pagato di tasca sua per essere certo che la 20th Century Fox non interferisse con la visione del regista di Tim Miller a causa del budget. Un esempio: ha speso 10mila dollari per fa indossare a Wade una maglia di Bea Arthur, che nei fumetti Deadpool adora letteralmente.

Ieri sera, durante l’ultimo episodio di Geeking Out, gli sceneggiatori del film Paul Wernick e Rhett Rheese hanno rivelato che Ryan li ha pagati per comparire quotidianamente sul set:

Eravamo ogni giorno sul set. Ryan ci voleva si, siamo stati a bordo del progetto per sei anni. Ryan e Tim Miller erano un vero team creativo per noi. La Fox non poteva pagarci per stare sul set e Ryan Reynolds ha pagato tutto di tasca sua con i suoi soldi.

Insomma, un altro esempio di quanto Ryan sia innamorato del personaggio e del progetto…Sembra che si stato proprio lui a pubblicare il footage del film su YouTube, che ha letteralmente fatto innamorare i fan e dato quindi il via alla produzione.