Stando ad un recente rumor, a causa del Covid i Marvel Studios hanno tagliato i cameo di Emma Stone e Kirsten Dunst per Spider-Man: No Way Home.

Manca poco meno di un mese all’uscita di Spider-Man: No Way Home, l’attesissimo cinecomic prodotto da Marvel Studios e Sony Pictures in uscita il 15 dicembre, che porterà avanti la trama dello Spider-Man di Tom Holland nell’MCU.

Ancora oggi, molti fan si chiedono se ci sarà spazio anche per altri personaggi dei due universi narrativi di Sam Raimi e Marc Webb oltre ai vari villain confermati, ma secondo un recente rumor, alcuni di essi sono stati tagliati.

Stando a quanto spiegato infatti dal noto insider Daniel Richtman, la Sony ha deciso di tagliare il cameo di Emma Stone (Gwen) e Kirsten Dunst (MJ) a causa del COVID, che ha impedito alle due attrici di raggiungere il set soltanto per girare pochi secondi di scene.

Nonostante ciò, Kevin Feige è intenzionato a riproporle per un altro progetto, segnale che potenzialmente questo potrebbe non essere l’ultimo crossover tra Spider-Man.

Naturalmente non ci sono conferme effettive in merito, quindi vi invitiamo a prendere le dovute cautele. Come sempre, vi terremo aggiornati.

Tom Holland Spider-Man: No Way Home

Diretto da Jon Watts, Spider-Man: No Way Home arriverà al cinema il 17 dicembre 2021 (USA).

Nel cast tornano Tom Holland (Peter Parker/Spider-Man), Marisa Tomei (zia May), Jacob Batalon (Ned Leeds), Zendaya (Michelle “MJ” Jones), Tony Revolori (Flash Thompson), Jon Favreau (Happy Hogan) e Benedict Cumberbatch (Doctor Strange). È previsto il ritorno di Jamie Foxx nel ruolo del villain Electro (già visto in The Amazing Spider-Man 2) e di Alfred Molina nei panni di Doctor Octopus (antagonista di Spider-Man 2), insieme ad altri personaggi dei precedenti film di Spider-Man. Il resto del cast include Harry Holland, Arian Moayed e Paula Newsome.

Questa la sinossi ufficiale:
«Marvel Studios’ Spider-Man: No Way Home mostra, per la prima volta nella storia cinematografica di Spider-Man, il nostro amichevole eroe di quartiere smascherato e non più in grado di separare la sua vita privata dalle grandi responsabilità di essere un supereroe. Quando chiede aiuto a Doctor Strange, la posta in gioco si fa sempre più rischiosa, e ciò lo porta a scoprire cosa significa realmente essere Spider-Man»

Spider-Man: No Way Home fa parte della Fase 4 dell’Universo Cinematografico Marvel. Leggi il nostro speciale!