E’ diverso tempo che circola questa voce, la presenza del Cavaliere Oscuro, nel prossimo cinecomic Suicide Squad. La domanda che echeggia nel web è, però, come possa essere introdotto l’ eroe nella pellicola. L’ apparizione di Batman ha tirato fuori diverse teorie, tutte non confermate per ora, ma quella che sembra essere più convincente è la risposta fornataci da Latino-Review ( teniamo a sottolineare che per ora è solo un rumor), che ci riporta diverse informazioni rivelate da alcune fonti, secondo quali nel film diretto da David Ayer, Batman è colui che il governo odia effettivamente, infatti prima delle vicende che verranno raccontate in Batman v Superman, Amanda Waller terrà molto stretto Joker, visto che lui è l’ unico ad averlo visto sino a quel momento. Essi possiedono un video che riprende l’ eroe in azione, dove viene esposto anche una parte di dialogo dove viene detto che, Batman, è l’ unico mezzo per riuscire a rintracciare tutti i supereroi.

Altro elemento emerso dall’ ipotesi, è che la Waller stia investigando ( come accade nella serie a fumetti Justice League Unlimited) su questi supereroi, per fare in modo che il governo mantenga il controllo su di loro.
Anche l’idea che Batman sia quasi una leggenda metropolitana sembra sia tratta dai fumetti e quindi l’eroe potrebbe rimanere distante dall’attenzione pubblica fino a quando non verrà completamente formata la Justice League.

Un ulteriore intreccio che potrebbe essere alla base del film è quello ideato da Mark Waid per l’arco narrativo intitolato Tower of Babel, poi utilizzato per il film animato intitolato Justice League: Doom, in cui il computer di Batman viene violato dagli hacker e i file segreti sui membri della Justice League vengono rivelati, facendo scoprire le loro debolezze alle persone sbagliate.