Tom Holland rivela un retroscena dalle riprese di Avengers: Endgame…l’importante scena finale di Tony Stark è stata totalmente improvvisata.

Come ammesso dai fratelli Russo, molte scene di Avengers: Infinity War e Avengers: Endgame sono state girate più e più volte per lasciare spazio agli attori di improvvisare le loro battute – motivo per cui esistono ben 900 ore di materiale girato per i due film.

Una delle sequenze più toccanti dei due film è senza ombra di dubbio la morte di Tony Stark, che si è sacrificato per sconfiggere Thanos ed il suo esercito. La morte di Tony è potente, commovente, tremendamente emozionante…ed è stata interamente improvvisata!

Nel corso di una recente intervista per promuovere Spider-Man :Far From Home, Holland ha spiegato che per Endgame, gli sceneggiatori non avevano preparato un vero e proprio script in vista della morte di Tony e dell’ultimo saluto da parte di Peter Parker, Rhodey e Pepper, che è stata quindi improvvisata dagli attori dietro alcune linee guida dettate dai Russo:

E’ stato molto interessante perché quando abbiamo girato la scena con Robert, non avevamo nessuna vera sceneggiatura. Sul set eravamo soltanto io, Kevin Feige, i fratelli Russo, Robert Downey Jr., Gwyneth Paltrow, e Don Cheadle. Ci hanno detto quello che stava per succedere, quello che volevano girare, ed abbiamo improvvisato.

E’ stato molto, molto interessante girare una scena così importante per il film, è stato un giorno veramente emozionante, forse il più folle sul set. E’ stato fantastico, proprio come la scena.

Ecco la video intervista:

Fonte