Red Guardian ha affrontato davvero Captain America negli anni Ottanta? La regista di Black Widow prova a fare chiarezza.

ATTENZIONE: L’ARTICOLO CONTIENE SPOILER SU BLACK WIDOW


Dopo essere stato rinviato diverse volte a causa della pandemia, questa settimana Black Widow è stato distribuito in contemporanea al cinema e sulla piattaforma di streaming Disney+ con Accesso VIP. La pellicola, ambientata tra gli eventi di Captain America: Civil War e quelli di Avengers: Infinity War, vede Natasha Romanoff/Vedova Nera (Scarlett Johansson) fare i conti con il suo passato e con le relazioni lasciate alle spalle prima di diventare un Avenger.

Nel corso di una recente intervista promozionale con Inverse, la regista Cate Shortland e David Harbour hanno parlato dell’ossessione di Alexei Shostakov a.k.a. Red Guardian per Captain America e dei suoi racconti sul loro presunto scontro negli anni Ottanta (quando Steve Rogers era ancora nei ghiacci). In particolare, l’attore ritiene che Alexei creda realmente alla sua storia, aggiungendo che il personaggio sia incline al processo mentale della confabulazione per ignoti motivi:

Mi limiterò a dire che è assolutamente vero, al 100%. Parte della cosa divertente di Alexei è che non ero interessato alla realtà. Non sa nemmeno che sta mentendo. A volte, in qualità di attore, devi conoscere la realtà perché saprai che il personaggio sta mentendo. Ma Alexei semplicemente pensa che tutto questo sia vero.”

C’è una confabulazione, dove le persone in realtà credono alle loro bugie a tal punto che anche di fronte alla realtà non riescono a processarle. Non ha del tutto senso per loro. Penso che con Alexei valga lo stesso. Vive in una realtà completamente indipendente da quella che altre persone hanno visto o sentito.”

Pur essendosi rifiutata di dare una risposta effettiva, Cate Shortland ha spiegato che dal suo punto di vista Alexei sta mentendo ma, allo stesso tempo, sta dicendo la verità:

“Vorrei vedere Red Guardian e Captain America insieme. Se li vedessimo insieme ora, penso che sapremmo cosa accadrebbe. Non voglio vedere Alexei cagarsi sotto. Penso sia questo che accadrebbe. Troveremmo questo ragazzo in un angolo in lacrime.”

Ricordiamo che Black Widow, diretto da Cate Shortland (Berlin Syndrome) e scritto da Jac Schaeffer (WandaVision) e Eric Pearson (Thor: Ragnarok), vede nel cast Scarlett Johansson (Natasha Romanoff/Vedova Nera), Florence Pugh (Yelena Belova), David Harbour (Alexei Shostakov/Red Guardian), Rachel Weisz (Melina Vostokoff), William Hurt (Segretario Thaddeus “Thunderbolt” Ross), O-T Fagbenle (Rick Mason) e Ray Winstone (Dreykov).

Black Widow

SINOSSI
Nello spy-thriller ricco d’azione Marvel Studios’s Black Widow, Natasha Romanoff a.k.a. la Vedova Nera affronta i lati oscuri del suo registro quando una pericolosa cospirazione con legami col suo passato insorge. Inseguita da una forza che non si fermerà davanti a nulla finché non l’avrà sconfitta, Natasha dovrà fare i conti con il suo passato da spia e con le relazioni spezzate e lasciate alle spalle prima di diventare un Avenger.

Fonte