Recensione: Secret Wars #0
Ottima occasione per i nuovi lettori di prepararsi a Secret Wars Anteprima di All-New, All-Different Avengers
Un approfondimento aggiuntivo sulle incursioni e sulla contrazione della linea temporale sarebbe stata utileLa storia su Iso e Flint non è all'altezza del volume
8.4Overall Score
Storia9
Disegni8.5
Personaggi8
Azione8
Reader Rating 1 Vote
9.4

Tutto muore.

Possono sembrare parole forti, forse esagerate, ma è la realtà. L’Universo Marvel cosi come lo conosciamo è destinato a scomparire, lasciando il posto ad un qualcosa di mai visto prima.

Già su Avengers e New Avengers, Jonathan Hickman aveva introdotto il discorso delle incursioni, delle vere e proprie collisioni tra terre parallele, in corso da anni nel Multiverso Marvel. I Vendicatori, e soprattutto gli Illuminati (gruppo formato da Iron Man, Professor X, Freccia Nera, Mr. Fantastic, Namor e Dottor Strange), si sono messi alla ricerca di un modo per fermare queste incursioni, entrando così in un vortice di tradimenti, rivelazioni e morti.

SecretWars0-600x906Il misterioso fenomeno delle incursioni è la causa scatenante delle nuove Guerre Segrete, miniserie di 9 numeri a cura di Jonathan Hickman, che esordirà questo dicembre anche qui in Italia e che porterà pesanti ripercussioni nell’universo Marvel e nelle varie testate.

In attesa di poter leggere il primo numero, ecco la nostra recensione su Secret Wars #0, che uscirà nelle edicole il 12 novembre, scritto da Hickman con i disegni di Paul Renaud (presente al Lucca Comics nello stand Panini, fiera dove è stato presentato in anteprima italiana il numero).

Questo numero contiene, oltre un’adeguata introduzione agli ultimi eventi della gestione Hickman, anche Uncanny Inhumans #0 e soprattutto una breve anteprima di All-New, All-Different Avengers, serie che ha esordito da poco negli States e che vedrà luce qui in Italia il prossimo maggio con il rilancio All-New, All-Different Marvel.

Partiamo dal preludio a Secret Wars: Tutto ciò che da Hickman ha scritto su Fantastic 4, Avengers e New Avengers nel corso degli anni finalmente ha un senso compiuto. Vediamo infatti Valeria Richards (Val, figlia di Reed Richards) riassumere in poche pagine al resto della Fondazione Futuro (e di conseguenza ai lettori) i principali eventi accaduti in questi ultimi mesi sulle varie testate. Si parte dalla riunione segreta degli Illuminati e sul loro primo tentativo di fermare le incursioni (New Avengers, Tutto Muore), passando per Thanos, la Cabala, delle drastiche decisioni e molto altro, fino ad arrivare ad una spettacolare splash page, che vede Terra 616 e un’altra terra di un altro universo (non diciamo quale per non rovinarvi la sorpresa) ormai prossimi alla collisione.

Sicuramente un ottimo inizio, che ben introduce l’atto finale della gestione Hickman. La narrazione ci è sembrata esaustiva, quasi tutti i principali eventi vengono citati, anche se manca una spiegazione più dettagliata sulle incursioni, sul Multiverso e sulla contrazione della linea temporale, che avrebbe fatto comodo soprattutto ai nuovi lettori.

Una nota di merito infine a Paul Renaud, la splash page finale, cosi come la variant cover in esclusiva italiana, ci hanno lasciato veramente a bocca aperta.

Sulle successive pagine la narrazione si sposta ad Uncanny Inhumans #0, scritta da Charles Soule con i disegni di Steve McNiven. La storia, ambientata poco prima di Secret Wars mostra Freccia Nera, re decaduto di Attilan e membro degli Illuminati che, ormai a conoscenza di ciò che avverrà nell’universo, cerca di impegnarsi per salvaguardare alcuni Inumani esposti alle nebbie terrigene (rilasciate dalla distruzione di Attilan in Infinity) e soprattutto suo figlio Ahura. Successivamente possiamo leggere un piccolo approfondimento su due nuovi giovani Inumani, Iso e Flint.

4826616-1Veniamo infine all’anteprima di All-New, All-Different Avengers di Mark Waid, numero presentato dalla Marvel durante lo scorso Free Comic Book Day. Siamo 8 mesi dopo Secret Wars, la formazione dei Vendicatori ora comprende molti giovani membri: oltre ad Iron Man (con una nuova armatura), Visione, la nuova Thor ed il nuovo Captain America, troviamo Miles Morales (ex Ultimate Spider-Man), Kamala Khan e Nova. Già da queste poche pagine sorgono numerose domande, relative soprattutto a ciò che è avvenuto in Secret Wars ed in questi 8 mesi intercorsi. Che fine ha fatto il patrimonio di Stark? Cosa è successo tra Steve Rogers e Sam Wilson? Queste ed altre domande troveranno risposta a partire dal prossimo maggio, quando le serie All-New, All-Different Marvel sbarcheranno anche qui in Italia.

In conclusione possiamo affermare che questo numero #0 è un buon punto di partenza per chi fosse interessato a leggere Secret Wars, ma senza essere a conoscenza degli ultimi eventi nel mondo Marvel. Molto interessanti, inoltre, sono le storie sugli Inumani, sui quali la Casa delle Idee sta puntando tantissimo, tra film e numerose testate. Infine l’anteprima di All-New, All-Different Marvel ci ha dato un assaggio di ciò che sarà il nuovo universo Marvel al termine di Secret Wars, e seppur nutriamo qualche dubbio su questa nuova formazione (siamo nostalgici ed affezionati alle vecchie glorie), dobbiamo dire che abbiamo apprezzato queste poche pagine, che ci hanno lasciato con moltissime domande, alle quali purtroppo avremo risposta solo a maggio del 2016…ma ci consoliamo con Secret Wars, che si preannuncia un evento tanto catastrofico quanto spettacolare.