Recensione: Batman: Arkham Knight - Season of Infamy
Ottima giocabilitàMissioni degne dei cattiviBen curato in ogni aspetto
LongevitàRapporto durata/prezzoMissioni un po' ripetitive tra di loro
83%Overall Score
Gameplay86%
Longevità70%
Grafica90%
Sonoro84%
Trama86%
Reader Rating 1 Vote
81%

Siamo sinceri, i DLC di Batman: Arkham Knight non hanno mai fatto impazzire i fan poichè considerati non all’altezza delle aspettative. Per dare una svolta a questo malumore, Rocksteady Studios e Warner Bros. Interactive hanno deciso di creare qualcosa degno di nota con il nuovo “Season of Infamy”, nuovo DLC con quattro storie inedite, ambientate prima del finale della storia principale. Si torna quindi nei panni di Batman ad affrontare Ra’s al Ghul, Killer Croc, Cappellaio Matto e Mr. Freeze.

12399417_10206103278437321_1597206119_nOgni missione può essere giocata indipendentemente e si può iniziare a scelta (vi consigliamo prima quelle con Cappellaio Matto e Killer Croc). Lo stile di gioco rispecchia esattamente quello della storia principale, stesso sistema di gameplay ed elementi d’azioni mischiati all’investigazione, il tutto unito ai quattro criminali messi da parte, ma ben curato dalla produzione sia per la rappresentazione scenica che per la cura dei personaggi. Ma entriamo più nel dettaglio.

NEL PAESE DELLE MERAVIGLIE INSIEME AI COCCODRILLI!

Nel “Paese delle Meraviglie”, il nostro Cappellaio Jarvis Tetch si è consegnato di sua spontanea volontà alla polizia ma egli vuole svelare solo a Batman il motivo del suo gesto. La missione si divide in due parti: la prima è dedicata ai puzzle da risolvere e alle persone scomparse, la seconda è più un action simile a quello visto con lo Spaventapasseri di Arkham Asylum.

Per quanto riguarda la missione con Killer Croc, “Sotto la Superficie”, ci troviamo nel dirigile prigione di Iron Heights che precipita nella baia della città. Insieme a Nightwing, Batman dovrà indagare sul perchè il penitenziario si trovava sui cieli e poi caduto in mare. A livello strutturale è semplice: due combattimenti da fare in coppia, intervalli di ricerca ed una buona dose di scazzottata riservata per il nostro bestione.

12465291_10206103279077337_1466351906_o

SOFFIA IL GELO SULLA CITTA’!

Fatte queste due, passiamo a “Guerra nelle Ombre”, missione dedicata alla Lega degli Assassini che sono impegnati in una sorta di guerra tra i membri del gruppo. Qui Ra’s al Ghul sta cercando una nuova Fossa di Lazzaro, ma deve fare i conti con nuovi tipi di ninja nemici. Anche qui troviamo la modalità detective, insieme a puzzle ambientali e combattimenti con un finale veramente molto interessante grazie alla possibilità di fare una scelta morale. (Non ve lo diciamo, dovete scoprirlo!)

Ma passiamo all’ultimo episodio chiamato “Sotto Congelamento”, dove ci ritroveremo a dover affrontare Mr. Freeze (abbastanza deducibile dal titolo). La milizia del Cavaliere di Arkham ha rapito Nora, la moglie del cattivo, e Batman si mette alla ricerca dei due. Ma la storia va ben oltre questo, portandoci ad un finale che possiamo definire epico. Il gameplay punta moltissimo sullo stealth e successivamente ci ritroveremo a bordo della nostra Batmobile, con situazioni pensate apposta.12431552_10206103279637351_1259528939_n

A differenza degli altri DLC, questo lo abbiamo apprezzato moltissimo grazie ad un contenuto ricco e di grande qualità, con storie molto belle e degno di un titolo del genere e ve lo consigliamo caldamente se siete appassionati della serie e sopratutto di Batman. Se proprio dobbiamo fare i precisini, dispiace che un DLC così ricco duri poco (sicuramente di più rispetto agli altri). Quattro storie perdono un po’ sulla longevità, ma tutto sommato è fin’ora il DLC meglio realizzato da Rocksteady, che ha saputo dare risalto a quattro grandi avversari del Cavaliere Oscuro.

Vi ricordiamo che questo DLC è disponibile gratuitamente per i possessori del Season Pass su PlayStation Network, Xbox LIVE e Steam, mentre per chi non ha questo Pass costa 9,99 euro.