Alcuni fortunati siti hanno visto in anteprima i primi sette episodi della seconda stagione di Daredevil, per poi pubblicare le loro brevi recensioni prive di spoiler online, attribuendo alla serie valutazioni positive, ma mettendo in evidenza alcuni problemi irrisolti della prima stagione.

Come ci aspettavamo, The Punisher/Frank Castle di Jon Bernthal è uno dei migliori personaggi della serie, un antagonista che riesce a reggere l’eredità – pesante – di Wilson Fisk. Ottime parole anche per Elektra, personaggio che si è intravisto poco finora, che ma che viene interpretata al meglio da Elodie Yung, che è riuscita ad incarnare perfettamente la seducente guerriera.

Variety:

Dopo un esordio di alto livello su Netflix, Daredevil inizia la seconda stagione su note alterne, e si ha come la sensazione che a volte abbiano preso una deviazione dal dark, a favore di scene con proiettili in slow-motion e sangue a spruzzo. Lo show è spettacolare, caratterizzato da alcune sequenze d’azione davvero formidabili, che introducono in questo triste mondo i personaggi di The Punisher ed Elektra – vittime di precedenti adattamenti cinematografici. Finora, la collaborazione Marvel/Netflix, ha dato una dimensione più elegante ad entrambe le parti.

Den of Geek

La cattiva notizia è che questa seconda stagione di Daredevil non riesce ad affrontare alcune debolezze della prima stagione. Non posso rivelare se un personaggio prenderà o meno il posto di Ben Urich, ma la sua mancanza si sente. Il ritmo, uno dei grandi difetti della prima stagione, non è migliorato; i dialoghi sono esagerati e durano parecchio. A volte sono per presentare i personaggi, altre volte sembra invece che gli stessi personaggi vogliano solo sentir parlare di loro

Nerd Repository

I fan dovrebbero essere soddisfatti da questa incarnazione estremamente fedel di Elektra e, la Yung è letteralmente strappata da uno dei fumetti di Frank Miller. Ha a che fare con fiducia, seduzione e pericolosi intrighi. Oh, e da tanti calci in culo. Naturalmente, c’è una vera e propria chimica tra Cox e la Young, ed ogni volta che sono sullo schermo insieme, c’è l’aria di pericolo o di perdita di controllo – per entrambi i personaggi