Mercoledì notte, The Hollywood Reporter ha pubblicato un nuovo approfondimento sul futuro dell’universo DC, spiegando che James Gunn e Peter Safran presenteranno la prossima settimana i loro piani al presidente di Warner Bros. Discovery, David Zaslav.

L’articolo parlava della possibilità di arrivare ad un vero e proprio reboot, in seguito alla cancellazione dei piani per il nuovo film dedicato a Wonder Woman, gettando nel panico gli appassionati riguardo la possibile dipartita dai futuri progetti di nomi come Henry Cavill per Superman, e non solo.

A tranquillizzare la situazione arriva il diretto interessato: James Gunn, il quale ha rilasciato una dichiarazione sul suo profilo Twitter, ma come se ciò non bastasse, in un recente articolo di Deadline, la testata ha fatto chiarezza sulla vera natura della situazione, facendo riferimento ad un insider che sembra lavori direttamente negli studios.

Nonostante ciò, il report di THR includeva qualche intrigante passaggio, che confermerebbe dei vecchi rumor: secondo le fonti del sito, prima dell’arrivo di Gunn e Safran, i due presidenti della divisone cinematografica Warner Bros Pictures – Michael De Luca and Pamela Abdy – volevano far tornare tutti gli eroi dello Snyderverse, magari anche in altro film della Justice League!

Questo non significa ovviamente che avrebbero ripreso i piani originali di Zack Snyder, ma c’era comunque l’intenzione di far tornare tutti questi personaggi insieme per un progetto corale.

Ora che Gunn e Safran si sono insediati inevitabilmente è stato messo tutto in pausa, dato che ogni decisione finale spetta a loro (come lo è stato per Wonder Woman 3).

Fonte