Paul Rudd (Ant-Man) ha improvvisato la battuta sul meme di Thanos per l’attrazione Avengers: Quantum Encounter!

Come molti di voi sapranno, tra il 2018 e il 2019 prese largo una delle teorie più bizzarre di sempre su come Ant-Man (Paul Rudd) avrebbe sconfitto Thanos (Josh Brolin) in Avengers: Endgame grazie alla sua capacità di restringersi… infilandosi dal suo didietro e poi crescendo internamente per farlo esplodere.

Dopo l’omaggio nel primo episodio della terza stagione di The Boys, il meme è stato citato anche durante l’avventura culinaria chiamata Avengers: Quantum Encounter a bordo della nave da crociera Disney Wish, Paul Rudd e Evangeline Lilly riprendono i ruoli di Scott Lang e Hope van Dyne. In particolare, Ant-Man inizia la sua presentazione spiegando per quale motivo non ha ucciso il Titano Pazzo in modo più “creativo” prima di essere poi interrotto da Hope, che ha intuito la direzione del suo discorso, non adatta a un pubblico come quella di una crociera della Disney dove sono presenti molte famiglie.

Nel corso di un’intervista concessa in esclusiva al sito The Direct, Danny Handke, Imagineer e direttore creativo di Worlds of Marvel, ha parlato dell’inserimento di questa battuta nell’attrazione, svelando che Paul Rudd ha preso il copione della presentazione improvvisando il meme su Thanos:

Prima di girare, portiamo solitamente uno sceneggiatore Marvel per migliorare lo script e, in questo caso, era Michael Waldron. Ha aggiunto più battute e cose del genere. E il punto è che Scott Lang è un po’ agitato all’idea di fare una presentazione. Dopo Endgame… non ha mai parlato pubblicamente prima, quindi questo è uno dei suoi primi discorsi pubblici a cui assistiamo. E quindi Michael ha aggiunto la battuta su Thanos per rompere il ghiaccio dato che è super imbarazzato, e Hope [van Dyne] dice ‘O mio Dio. Di cosa stai parlando?'”

Poi ad un certo punto abbiamo pensato di fare marcia indietro. Non ne eravamo del tutto sicuri. Ci chiedevamo: Paul sarà disposto a farlo sapendo che è un grande meme e tutto il resto? E invece lo ha fatto a modo suo. Ha preso lo script e ha improvvisato creando questa versione divertente della battuta, ed è quello che abbiamo inserito nello show.”

Quando gli è stato chiesto se Avengers: Quantum Encounter e la tecnologia quantica usata da Scott e Hope avranno qualche connessione con Ant-Man and The Wasp: Quantumania di Peyton Reed, Handke ha spiegato:

Al momento no. Eravamo in contatto con il team di [Ant-Man and The Wasp] Quantumania per capire dove stessero portando Scott e Hope e in che direzione sarebbe andata quella storyline. Ma abbiamo deciso di concentrarci sulla storia raccontata all’interno del ristorante. La cosa interessante del design del ristorante è che le storie possono evolvere col tempo, quindi ci sono sempre infinite possibilità da parte di Disney Wish per dove possiamo portare lo show in futuro.”

Ricordiamo che Ant-Man and The Wasp: Quantumania, scritto da Jeff Loveness (Rick & Morty) e diretto da Peyton Reed (Ant-Man, Ant-Man and The Wasp), è previsto per il 17 febbraio 2023 e vedrà nel cast Paul Rudd (Scott Lang/Ant-Man), Evangeline Lilly (Hope van Dyne/Wasp), Jonathan Majors (Kang il Conquistatore), Michael Douglas (Hank Pym), Kathryn Newton (Cassie Lang), Michelle Pfeiffer (Janet van Dyne), Bill Murray e Joshua Collins.

Questa la sinossi ufficiale:
Dal Marvel Cinematic Universe arriva Ant-Man and The Wasp, un nuovo capitolo con protagonisti gli eroi con l’incredibile capacità di rimpicciolirsi. Dopo gli eventi di Captain America: Civil War, Scott Lang affronta le conseguenze delle sue scelte come supereroe e padre. Mentre lotta per ritrovare un equilibrio nella sua vita e nelle responsabilità che deve assumersi in veste di Ant-Man, viene affrontato da Hope van Dyne e dal Dottor Hank Pym che hanno una nuova, urgente, missione. Scott deve ancora una volta indossare la tuta e imparare a lottare accanto a Wasp mentre il team collabora per scoprire dei segreti dal passato.