Patty Jenkins, regista di Wonder Woman 1984, ha spiegato per quale motivo non apprezza il metodo produttivo dei Marvel Studios.

Durante una recente intervista promozionale con Premiere Magazine, Patty Jenkins, regista di Wonder Woman e dell’imminente Wonder Woman 1984, è tornata a parlare della sua mancata collaborazione con i Marvel Studios e del metodo produttivo della compagnia guidata da Kevin Feige.

Interrogata sulle motivazioni che la spinsero a rifiutare la regia di Thor: The Dark World nel 2012, Patty Jenkins ha puntato il dito contro la tendenza dello studio ad assumere il “totale controllo” dei film del Marvel Cinematic Universe, al punto da sacrificare la libertà creativa dei filmmaker coinvolti:

“Mi piacciono molto le persone che vi lavorano [ai Marvel Studios], ma vogliono il totale controllo dei loro film. Il regista è sotto controllo. Inoltre, si capisce immediatamente se un regista o una regista può imporre la propria visione o meno. In questi casi, ho come l’impressione che quelle persone facciano un lavoro diverso dal mio. Ma con Wonder Woman 1984, penso di aver fatto esattamente ciò che volevo. E poi, tutto ciò di cui un film sui supereroi ha bisogno viene in modo spontaneo da me: amo girare grandi scene d’azione in grandi set. Mi piace davvero.”

Nel corso dell’intervista, inoltre, la regista ha rivelato di essere stata contattata dalla Warner Bros. per discutere della possibilità di dirigere un progetto sulla Justice League, spiegando tuttavia di non essere particolarmente interessata alle responsabilità che derivano dalla creazione di un universo cinematografico condiviso:

“Amo i fumetti, ma sono venuta in contatto con i supereroi tramite i film. In me c’è questo forte desiderio di emulare i film che vedevo da bambina e lo spirito che regnava a quei tempi. È rilevante quando giro? Non lo so. Il punto è che, contrariamente agli altri registi, non mi importa degli universi condivisi, della continuity e di tutti quei dettagli. Sono stata contattata per realizzare un film sulla Justice League in passato, ma il progetto non si addiceva a me. C’erano troppi personaggi.”

Patty Jenkins

Le nuove date di uscita dei prossimi progetti dei Marvel Studios sono le seguenti: Black Widow (6 Novembre 2020), The Falcon and The Winter Soldier (agosto 2020), The Eternals (12 Febbraio 2021), WandaVision (dicembre 2020), Shang-Chi and the Legend of the Ten Rings (7 Maggio 2021) Loki (primavera 2021), What If…? (estate 2021), Spider-Man 3 (5 Novembre 2021), Hawkeye (autunno 2021), Thor: Love and Thunder (11 Febbraio 2022), Doctor Strange in the Multiverse of Madness (23 Marzo 2022), Black Panther 2 (6 Maggio 2022), Captain Marvel 2 (8 Luglio 2022).

Fonte