Olivia Wilde è ancora coinvolta nel film su Spider-Woman nonostante la controversia su ‘Don’t Worry Darling’

Olivia Wilde è ancora coinvolta nello sviluppo del film su Spider-Woman nonostante la controversia su ‘Don’t Worry Darling’.

Nell’agosto 2020 Deadline ha rivelato che Olivia Wilde, nota per aver diretto l’acclamata commedia La rivincita delle sfigate e per aver rivestito ruoli importanti in serie televisive come Dr. House e The O.C., è stata ingaggiata dalla Sony Pictures per scrivere e dirigere “un film Marvel segreto incentrato su un personaggio femminile” che, secondo le indiscrezioni, si rivelerà essere Jessica Drew alias Spider-Woman. Nonostante l’attendibilità della fonte, ad oggi la Sony non ha ancora annunciato ufficialmente il progetto, in cui potrebbe essere coinvolto persino il presidente dei Marvel Studios Kevin Feige.

In un nuovo report pubblicato dal The Hollywood Reporter è stato confermato che Olivia Wilde è ancora associata allo sviluppo del film su Spider-Woman nonostante il controverso Don’t Worry Darling, film circondato da pettegolezzi sui presunti litigi tra la regista e Florence Pugh (Yelena Belova nel Marvel Cinematic Universe) sul set e sulle divergenze con Shia Labeouf.

L’ultimo aggiornamento sul film risale allo scorso agosto, quando Wilde ha commentato per la prima volta le voci sul suo coinvolgimento in un’intervista promozionale con Variety:

Non posso dire una parola su quello. Sì, no… Non posso dire nulla al riguardo. Ora mi devo nascondere nel divano. [ride] Mi limito a dire che l’approccio della Marvel di consentire a nuovi registi di entrare nel gruppo e di avere accesso a quegli strumenti dell’Universo Marvel è incredibilmente eccitante. Sono una grande fan di quello che stanno facendo ma, sì, non posso confermare che sia quello che si dice che sia. Ma sarebbe fantastico. [sorride]”

Secondo le indiscrezioni, la trama sarà fedele alle origini fumettistiche del personaggio e adatterà la perdita di memoria di Jessica Drew, anche se molto probabilmente non sarà legata all’HYDRA come nei fumetti. La Sony, a quanto pare, starebbe cercando un’attrice tra i 25 e i 35 anni per il ruolo della protagonista. Ciò potrebbe indicare che Jessica si sveglierà da adulta anziché da adolescente o che la storia sarà ambientata anni dopo l’incidente con l’acceleratore genetico che le ha conferito i poteri.

Occorre sottolineare, infine, che la gestione del personaggio è piuttosto complessa considerando che i diritti cinematografici della Donna Ragno sono condivisi tra la Sony Pictures Entertainment e i Marvel Studios/Disney. Come emerso dalle informazioni leakate online dal cosiddetto “Sony Hack” del 2014, infatti, se da un lato Sony può mostrare Jessica Drew come Spider-Woman nei propri film, dall’altro i Marvel Studios possono utilizzare il personaggio come agente segreto senza fare alcun riferimento alla sua identità da supereroina o ai suoi poteri di ragno.

Ricordiamo che lo stand-alone su Spider-Woman sarà scritto da Olivia Wilde e dalla sua collaboratrice Katie Silberman e prodotto da Amy Pascal mentre Rachel O’Connor fungerà da produttrice esecutiva dopo aver ricoperto lo stesso ruolo per Spider-Man: Homecoming e Spider-Man: Far From Home. Gary Spinelli (Chaos Walking) ha lavorato ad una precedente versione dello script.