A sorpresa, la versione italiana di Spider-Man: No Way Home si è presa alcune libertà creative in fase di doppiaggio per quanto riguarda una scena con l’Uomo Ragno di Tobey Maguire.

Dopo una lunghissima attesa, mercoledì 15 dicembre ha debuttato in Italia Spider-Man: No Way Home, l’attesissimo cinecomic prodotto da Marvel Studios e Sony Pictures con protagonista Tom Holland (qui la nostra recensione senza spoiler).

Dopo mesi di rumor ed indiscrezioni, il film ha ufficialmente confermato il ritorno di Tobey Maguire ed Andrew Garfield nei panni delle loro versioni di Spider-Man, regalando alla pellicola un crossover epico ed indimenticabile.

Una delle scene più emozionanti per molti fan, soprattutto quelli di vecchia data, avviene nel finale del terzo atto, quando l’Uomo Ragno di Tobey Maguire incontra Otto Octavius (in pieno controllo del suo corpo e delle sue facoltà mentali) sulle note della storica colonna sonora di Danny Elfman.

In lingua originale, Otto chiede a Peter “come stai?” e quest’ultimo risponde “sto cercando di migliorare” (trying to do better), un chiaro riferimento al loro primo incontro in Spider-Man 2.

Qui in Italia, invece (probabilmente per fare un riferimento più facilmente riconoscibile) Peter risponde in modo diverso, citando comunque il suo primo dialogo con Otto nel film di Raimi.

Otto“Ah che piacere vederti ragazzo”

Peter:”Il piacere è mio”

Otto: “Sei cresciuto, come stai?”

Peter: “meno pigro”

Si tratta di un palese riferimento al al primo incontro tra i due, quando Otto spiega a Peter:

Parker… ora mi ricordo di te, sei un allievo di Connors. Dice che sei brillante. Dice anche che sei pigro.

Al posto di ripetere “sto cercando di migliorare”, la versione in italiano si prende questa piccola libertà creativa, facendo pronunciare a Peter una frase differente  (e per certi versi migliore).

Ecco la sequenza in lingua originale: