Nicolas Cage torna a difendere la Marvel dalle critiche di Scorsese e Coppola: “C’è spazio per tutti”

Nicolas Cage torna a difendere i film Marvel e i cinecomics dalle critiche di Scorsese e Coppola: “C’è spazio per tutti.”

Nell’ottobre 2019 Martin Scorsese criticò duramente i film dell’Universo Cinematografico Marvel e, più in generale, i cinecomics affermando che “i film Marvel non sono cinema” e che andrebbero considerati piuttosto dei “parchi dei divertimenti.” La posizione del regista avviò una vera e propria crociata nei confronti dei film sui supereroi che raggiuse persino cineasti come Francis Ford Coppola, Ken Loach, Pedro Almodóvar e Ridley Scott, innescando un interminabile dibattito tra i fan del genere e i sostenitori del presunto “vero cinema.”

In occasione del Miami Film Festival (via Variety), Nicolas Cage, interprete di Johnny Blaze in Ghost Rider (2007) e in Ghost Rider: Spirito di Vendetta (2012) e di Spider-Man Noir in Spider-Man: Un Nuovo Universo (2018), ha espresso il suo punto di vista sulle critiche rivolte da Scorsese e da Francis Ford Coppola, suo zio, ai film Marvel. Interrogato sullo stato dei cinecomics nel panorama cinematografico attuale, l’attore ha ribadito la sua posizione al riguardo dichiarando:

Devo essere gentile con i film Marvel, perché il mio nome è ispirato a un personaggio creato da Stan Lee chiamato Luke Cage. Cosa farò? Demolire i film Marvel? Stan Lee è il mio padre surrealista. Mi ha dato il nome. Capisco qual sia la frustrazione. Lo capisco. Ma penso che ci sia un sacco di spazio per tutti. Sto vedendo film come ‘Tár.’ Sto vedendo tutti i tipi di film artistici e indipendenti in sala. Penso che ci sia spazio per tutti.”

Ricordiamo che Ghost Rider (2007), scritto e diretto da Mark Steven Johnson (Daredevil), vede nel cast Nicolas Cage (Johnny Blaze/Ghost Rider), Eva Mendes (Roxanne Simpson), Peter Fonda (Mefistofele), Wes Bentley (Blackheart), Sam Elliott (Carter Slade), Donal Logue (Mack), Brett Cullen (Barton Blaze), Daniel Frederiksen (Wallow), Matthew Wilkinson (Abigor) e Laurence Breuls (Gressil).

Questa la sinossi ufficiale:
Diversi anni fa il campione di corse motociclistiche Johnny Blaze ha stretto un patto con il diavolo per proteggere il padre e la donna che ama, Roxanne. Ora però, il diavolo vuole che Johnny rispetti il patto. Di giorno, Johnny è un celebre stunt-man, di notte si trasforma in Ghost Rider, cacciatore di taglie di demoni malvagi. Costretto a eseguire gli ordini del diavolo, Johnny decide di affrontare il proprio destino e di usare la maledizione e i poteri di cui dispone per difendere gli innocenti.