Yasmeen Fletcher ha confermato che Nakia indosserà l’hijab nella serie su Ms. Marvel ma non tutti i fan ne sono felici.

In occasione del Disney Investor Day, il presidente dei Marvel Studios Kevin Feige ha confermato che l’attrice esordiente Iman Vellani sarà la protagonista di Ms. Marvel, la serie per la piattaforma di streaming Disney+ dedicata alla giovane inumana pakistano-americana Kamala Khan che rivedremo anche sul grande schermo al fianco di Brie Larson (Carol Danvers/Captain Marvel) e di Teyonah Parris (Monica Rambeau) in The Marvels di Nia DaCosta.

Lo scorso week-end Yasmeen Fletcher, interprete di Nakia Bahadir (la migliore amica di Kamala Khan) in Ms. Marvel, ha pubblicato un video sul suo profilo Instagram in cui ha parlato della mancanza di riconoscimenti assegnati agli attori di colore alla recente edizione degli Emmy Awards. Quando nei commenti uno dei suoi follower le ha domandato “Indosserai l’hijab in Ms. Marvel?“, la giovane attrice ha confermato che Nakia avrà il velo islamico nello show:

“Sì, la indosserò. Questo personaggio significa molto per me, quindi non vedo l’ora di vedere l’impatto che avrà sulle generazioni più giovani.”

Ms. Marvel

Il commento di Fletcher, tuttavia, ha riacceso una vecchia polemica sollevata qualche mese fa dai fan di Ms. Marvel considerando che l’attrice è per metà di origini libanesi e non musulmana turca come il personaggio che interpreterà nello show. Diversi utenti, inoltre, ritengono che la discussione sulla rappresentazione delle persone di colore agli Emmy da parte di Yasmeen Fletcher sia alquanto ipocrita poiché il suo casting ha impedito ad altre attrici Hijabi di avere l’opportunità di partecipare alla serie dei Marvel Studios.

Penso ancora che sia disgustoso il fatto che ne stia parlando come se fosse un costume di Halloween. Immaginate se, non saprei, Michael Peña avesse interpretato un personaggio Sikh e avesse detto ‘sì, indosserò un turbante. Questo personaggio è molto importante per me.'”

Le attrici Hijabi sono sottorappresentate. Assumere qualcun altro per interpretare un ruolo Hijabi significa meno lavoro per loro (e meno possibilità per loro di essere inserite in questo settore).” ha scritto una fan su Reddit. “Quando un’attrice non Hijabi accetta un ruolo come questo, non saprà mai quali sentimenti e interpretazioni siano autentici o basati su stereotipi e può fare affidamento solo sulla regia o sulla ricerca piuttosto che sull’esperienza personale. Un’attrice Hijabi può dire se qualcosa nella sceneggiatura non è attinente alla realtà, un’attrice non Hijabi no.

Ricordiamo che Ms. Marvel, scritta da Bisha K. Ali (Quattro matrimoni e un funerale) e diretta da diversi registi tra cui Adil El Arbi e Bilall Fallah (Bad Boys For Life), Meera Menon (The Punisher) e Sharmeen Obaid-Chinoy, vedrà nel cast Iman Vellani (Kamala Khan/Ms. Marvel), Matt Lintz (Bruno Carrelli), Saagar Shaihk (Aamir Khan), Zenobia Shroff (Muneeba Khan), Laurel Marsden (Zoe Zimmer), Yasmeen Fletcher (Nakia Bahadir), Rish Shah (Kamran), Laith Nakli (Sceicco Abdullah), Aramis Knight (Kareem/Red Dagger), Mohan Kapur (Yusuf Khan), Travina Springer (Tyesha Hillman), Azher Usman, Nimra Bucha, Alysia Reiner e Farhan Akhtar. La serie arriverà su Disney+ nei primi mesi del 2022.

Ms. Marvel

SINOSSI
La nuova serie originale dei Marvel Studios è incentrata su Kamala Khan, una sedicenne americana di origini pakistane che cresce a Jersey City. Brillante studentessa, appassionata di videogiochi e vorace scrittrice di fan-fiction, ha una particolare affinità con i supereroi, in particolare con Captain Marvel. Ma Kamala fa fatica a inserirsi a casa e a scuola, finché non ottiene dei superpoteri come gli eroi che ha sempre ammirato. La vita è più facile con i superpoteri, giusto?

Fonte