La regista del quinto episodio di Ms. Marvel ha parlato del rapporto “carico di identità” tra Kamala Khan (Iman Vellani) e il suo passato.

L’8 giugno ha debuttato sulla piattaforma di streaming Disney+ Ms. Marvel, la nuova serie dei Marvel Studios dedicata alla giovane supereroina pakistana-americana Kamala Khan (Iman Vellani) che rivedremo sul grande schermo al fianco di Brie Larson (Carol Danvers/Captain Marvel) e Teyonah Parris (Monica Rambeau) in The Marvels di Nia DaCosta.

Nel corso di un’intervista con Marvel.com, il team creativo di Ms. Marvel ha parlato del quinto episodio della serie, ambientato in gran parte ai tempi della Partizione dell’India. In particolare, la regista Sharmeen Obaid-Chinoy ha riflettuto sul rapporto “carico di identità” tra Kamala, Muneeba, Sana e Aisha, sottolineando il ruolo che le donne della serie svolgono nella narrazione:

Penso ci sia qualcosa di molto speciale nelle conversazioni tranquille che le donne hanno l’una con l’altra. Quando vediamo Muneeba e Sana che parlano, capiamo che il loro rapporto è carico di identità… e Kamala ha gli stessi tratti di sua madre. Questa è la storia di quattro incredibili donne coraggiose che sono potenti a modo loro e nel raccontare questa storia di quattro generazioni abbiamo svelato un aspetto diverso di Kamala Khan e della sua vita perché è legata a tutte queste quattro donne.”