La produttrice di Ms. Marvel ha svelato che i poteri di Kamala Khan sono legati “all’inizio di qualcosa” nel Marvel Cinematic Universe.

L’8 giugno ha debuttato sulla piattaforma di streaming Disney+ Ms. Marvel, la nuova serie dei Marvel Studios dedicata alla giovane supereroina pakistana-americana Kamala Khan (Iman Vellani) che rivedremo sul grande schermo al fianco di Brie Larson (Carol Danvers/Captain Marvel) e Teyonah Parris (Monica Rambeau) in The Marvels di Nia DaCosta.

Nel corso di un’intervista con Variety, Sana Amanat, co-creatrice della controparte fumettistica di Kamala Khan e co-produttrice esecutiva per lo show, ha parlato dei cambiamenti apportati alle abilità di Ms. Marvel nella serie rispetto ai fumetti, svelando che i suoi poteri sono “legati all’inizio di qualcosa nell’MCU“. La produttrice ha rifiutato di fornire altri dettagli sul significato di questa sua dichiarazione, limitandosi ad aggiungere che lei e l’head writer Bisha K. Ali hanno visto questa scelta creativa come un’opportunità per collegare i poteri di Kamala alla sua identità culturale:

Ciò che rende unici e speciali i suoi poteri è che non provengono dal suo bracciale, ma da qualcosa di più grande e molto più personale. Questo ha un impatto notevolmente maggiore, almeno dal mio punto di vista, per la storia di Kamala.”

Nel Marvel Cinematic Universe i poteri di Kamala Khan non sono come quelli visti nei fumetti della Casa delle Idee dato che il personaggio non è in grado di ingigantire a piacimento il suo corpo, di autorigenerarsi o di mutare il proprio aspetto assumendo le sembianze di altre persone. Al contrario, nello show la protagonista utilizza un bracciale che le permette di generare dei costrutti di energia grazie ai quali colpisce i suoi avversari, di camminare nel vuoto e di creare persino degli scudi.

Occorre fare, inoltre, una doverosa parentesi sulle origini da Inumana di Ms. Marvel nei fumetti. Gli Inumani sono una popolazione di essere dotati di straordinari poteri, creati migliaia di anni fa da una serie di esperimenti compiuti dagli alieni Kree sulla razza umana. In un momento specifico della storia dell’Universo Marvel, una nube composta di Nebbia Terrigena – il mutageno che innesca i poteri latenti degli Inumani – si liberò sulla Terra in seguito alla caduta di Attilan, la sede della Famiglia Reale degli Inumani, trasformando tutti coloro che a loro insaputa possedevano il gene inumano. Tra questi individui, chiamati NeoUmani, c’era anche Kamala Khan, che si imbatté nella nube di ritorno da una festa a cui i genitori non le avevano permesso di partecipare. Considerando che la razza degli Inumani non è ancora stata introdotta nella versione MCU di Terra-616 (mentre esiste su Terra-838, come scoperto in Doctor Strange nel Multiverso della Follia vista l’introduzione di Blackagar Boltagon alias Freccia Nera), la scelta più logica per i Marvel Studios era eliminare totalmente la natura inumana del personaggio rispetto ai fumetti e creare delle nuove origini di cui scopriremo qualcosa in più nei prossimi episodi.

Ricordiamo che Ms. Marvel, scritta da Bisha K. Ali (Quattro matrimoni e un funerale) e diretta da Adil El Arbi e Bilall Fallah (Bad Boys For Life), Meera Menon (The Punisher) e Sharmeen Obaid-Chinoy, vede nel cast Iman Vellani (Kamala Khan/Ms. Marvel), Matt Lintz (Bruno Carrelli), Yasmeen Fletcher (Nakia Bahadir), Laurel Marsden (Zoe Zimmer), Zenobia Shroff (Muneeba Khan), Mohan Kapur (Yusuf Khan), Saagar Shaihk (Aamir Khan), Rish Shah (Kamran), Laith Nakli (Sceicco Abdullah), Aramis Knight (Kareem/Red Dagger), Travina Springer (Tyesha Hillman), Arian Moayed (Agente Cleary) e Alysia Reiner (Agente Deever).

Ms. Marvel

SINOSSI
Marvel Studios’ Ms. Marvel è una nuova serie originale che introduce Kamala Khan, un’adolescente pakistana-americana che cresce a Jersey City. Gamer accanita e vorace autrice di fanfiction, Kamala è una grandissima fan dei supereroi con un’enorme immaginazione… in particolare quando si parla di Captain Marvel. Ma Kamala fa fatica a inserirsi a scuola e a volte persino a casa… finché non ottiene dei superpoteri come gli eroi che ha sempre ammirato. La vita è più facile con i superpoteri, giusto?

Fonte