Ms. Marvel, la co-creatrice del personaggio difende i nuovi poteri di Kamala: “È stata la scelta giusta per il Marvel Cinematic Universe.”

L’8 giugno debutterà sulla piattaforma di streaming Disney+ Ms. Marvel, la nuova serie dei Marvel Studios dedicata alla giovane supereroina pakistana-americana Kamala Khan (Iman Vellani) che rivedremo sul grande schermo al fianco di Brie Larson (Carol Danvers/Captain Marvel) e Teyonah Parris (Monica Rambeau) in The Marvels di Nia DaCosta.

Nel Marvel Cinematic Universe i poteri di Kamala Khan non saranno come quelli visti nei fumetti della Casa delle Idee e il personaggio non sarà in grado di ingigantire a piacimento il suo corpo. Al contrario, nello show la protagonista utilizzerà dei bracciali che le permettono di generare dei costrutti di energia grazie ai quali colpisce i suoi avversari, riesce a camminare nel vuoto e creare persino uno scudo. Nel corso di un’intervista con Entertainment Weekly, la co-creatrice di Ms. Marvel Sana Amanat – fortemente coinvolta nella lavorazione della serie – ha parlato per la prima volta dei cambiamenti apportati ai poteri del personaggio, sottolineando che l’essenza metaforica e visiva delle abilità di Kamala rimarrà intatta nello show dei Marvel Studios:

“Ovviamente, gran parte dello show è un adattamento, e abbiamo pensato che fosse importante fare in modo che i suoi poteri fosse legati alle storie più grandi dell’Universo Marvel. Volevamo fare in modo che ci fosse qualcosa in più da raccontare della sua storia dopo questa serie. Ovviamente, Kamala tornerà in The Marvels. I poteri sembrano diversi, il che è molto controverso. So che le persone hanno detto ‘Come osate cambiare i suoi poteri?’ e so che molte persone si sono arrabbiate per questo ma, essendo probabilmente una delle persone più vicine a questo personaggio fin dall’inizio e avendo parlato con [G.] Willow [Wilson] di ciò, io e Willow abbiamo sempre pensato che questo cambiamento avesse senso. Questa è stata la mossa giusta perché ci sono storie più grandi da raccontare.”

È davvero divertente dare a Kamala dei poteri diversi che risultino grandi a livello di portata e cinematografici in un modo diverso. Possiamo fare un sacco di cose con lei. Non voglio spoilerare troppo sul modo in cui usa i suoi poteri, ma sono divertenti e dinamici. Allo stesso modo, l’essenza di ciò che i poteri sono nei fumetti è nella serie, sia da un punto di vista metaforico e che visivo. Abbiamo il pugno che si ingrandisce. Abbiamo gli elementi che la fanno sembrare folle in un certo senso, ma anche interessante. Penso che le persone li troveranno molto familiari ma, allo stesso tempo, diversi in un modo unico e originale.”

Ricordiamo che Ms. Marvel, scritta da Bisha K. Ali (Quattro matrimoni e un funerale) e diretta da Adil El Arbi e Bilall Fallah (Bad Boys For Life), Meera Menon (The Punisher) e Sharmeen Obaid-Chinoy, vedrà nel cast Iman Vellani (Kamala Khan/Ms. Marvel), Matt Lintz (Bruno Carrelli), Saagar Shaihk (Aamir Khan), Zenobia Shroff (Muneeba Khan), Laurel Marsden (Zoe Zimmer), Yasmeen Fletcher (Nakia Bahadir), Rish Shah (Kamran), Laith Nakli (Sceicco Abdullah), Aramis Knight (Kareem/Red Dagger), Mohan Kapur (Yusuf Khan), Travina Springer (Tyesha Hillman), Azher Usman, Nimra Bucha, Alysia Reiner, Anjali Bhimani e Farhan Akhtar.

Ms. Marvel

SINOSSI
Marvel Studios’ Ms. Marvel è una nuova serie originale che introduce Kamala Khan, un’adolescente pakistana-americana che cresce a Jersey City. Gamer accanita e vorace autrice di fanfiction, Kamala è una grandissima fan dei supereroi con un’enorme immaginazione… in particolare quando si parla di Captain Marvel. Ma Kamala fa fatica a inserirsi a scuola e a volte persino a casa… finché non ottiene dei superpoteri come gli eroi che ha sempre ammirato. La vita è più facile con i superpoteri, giusto?

Fonte