Il direttore della fotografia di Ms. Marvel ha spiegato in che modo il Multiverso ha salvato un episodio della serie dei Marvel Studios.

L’8 giugno ha debuttato sulla piattaforma di streaming Disney+ Ms. Marvel, la nuova serie dei Marvel Studios dedicata alla giovane supereroina pakistana-americana Kamala Khan (Iman Vellani) che rivedremo sul grande schermo al fianco di Brie Larson (Carol Danvers/Captain Marvel) e Teyonah Parris (Monica Rambeau) in The Marvels di Nia DaCosta.

Nel corso di una recente intervista con ComicBook.com, Jules O’Loughlin, direttore della fotografia di Ms. Marvel, ha parlato del suo lavoro sulla serie, svelando un curioso retroscena. A quanto pare, ad un certo punto dello sviluppo del progetto, O’Loughlin propose alla regista Sharmeen Obaid-Chinoy di utilizzare l’espediente del Multiverso per “giustificare” dietro le quinte il fatto che la stazione ferroviaria di Karachi che vediamo nel quarto episodio dello show non assomigliasse a quella reale:

“Aggiungerò una cosa che è successa, che è davvero interessante. Avevamo una location per la stazione ferroviaria di Karachi, ed era una stazione ferroviaria a Bangkok che era davvero fantastica. E quando vidi per la prima volta quella location, [la regista] Sharmeen [Obaid-Chinoy] disse ‘Ascolta, non possiamo usarla perché la stazione ferroviaria di Karachi non è così.’ Ha degli elementi che sono simili a quella di Karachi, ma non gli somiglia affatto. Ed io dissi ‘Beh, ok, ma è una stazione ferroviaria fantastica. C’è molto valore produttivo che possiamo ottenere da questa location, e penso che dovremmo davvero prenderla in considerazione. Ed è stata l’unica volta che io e Sharmeen abbiamo avuto, non la chiamerei una differenza creativa bensì una spinta, una cosa che un regista e un direttore della fotografia fanno spesso per ottenere il meglio l’uno dall’altro e ottenere il meglio per la scena.”

Per Sharmeen era molto importante che assomigliasse alla stazione ferroviaria fantastica Karachi. E poi mi venne in mente una soluzione, ossia il Multiverso. E fu proprio allora che ci fu tutta questa roba su come uno degli show [Loki] che erano andati in onda e questa idea del Multiverso iniziò ad emergere. E la mia reazione fu ‘Oddio, è la fine.’ Così dissi a Sharmeen ‘Ascolta, questa location è Karachi ma lo è in un universo alternativo.‘ Le parlai di quest’idea del Multiverso, lei iniziò ad apprezzarla e alla fine abbiamo girato in quella stazione ferroviaria. Non è esattamente Karachi, ma ha aggiunto molto valore produttivo a quella sequenza. Grazie a Dio per il Multiverso!