Il primo episodio di Ms. Marvel è stato un successo tra la Generazione Z e ha attirato un pubblico più diversificato delle altre serie MCU.

L’8 giugno ha debuttato sulla piattaforma di streaming Disney+ Ms. Marvel, la nuova serie dei Marvel Studios dedicata alla giovane supereroina pakistana-americana Kamala Khan (Iman Vellani) che rivedremo sul grande schermo al fianco di Brie Larson (Carol Danvers/Captain Marvel) e Teyonah Parris (Monica Rambeau) in TheMarvels di Nia DaCosta.

Stando ai dati forniti da Samba TV, la serie con Iman Vellani ha segnato un record alquanto negativo per le serie televisive del Marvel Cinematic Universe. Nel report del servizio è stato svelato che a malapena 775mila spettatori negli Stati Uniti hanno visto il primo episodio della serie nei primi cinque giorni di rilascio su Disney+. Di conseguenza, tenendo conto solo di queste stime, Ms. Marvel è lo show in live-action dei Marvel Studios con il peggior debutto finora in termini di visualizzazioni.

Occorre ricordare, tuttavia, che i dati menzionati non sono dati ufficiali diffusi dai Marvel Studios o dalla Disney e sono limitati in quanto provengono da Samba TV. Il servizio di terze parti, infatti, tiene traccia esclusivamente dei dati provenienti dalle Smart TV che hanno attivo l’automatic content recognition e, di conseguenza, esclude decine di milioni di spettatori provenienti da PC, smartphone o altre TV, senza contare gli spettatori provenienti dal resto del mondo.

Nonostante ciò, Samba TV ha segnalato che il primo episodio di Ms. Marvel è stato un vero e proprio successo tra gli esponenti della Generazione Z (ossia i nati tra il 1996 e il 2010) ed è stato in grado di attirare un pubblico molto più diversificato rispetto alle altre serie del Marvel Cinematic Universe:

“775mila spettatori americani hanno visto la premiere di Ms. Marvel. Anche se è meno di altre serie MCU, è stata un successo con la Generazione Z. Gli spettatori di età tra i 20 e i 24 anni hanno raggiunto il tasso più alto di qualsiasi altra serie MCU e lo show ha portato un pubblico più diversificato con un tasso più alto di spettatori neri, ispanici e asiatici.”

Ricordiamo che Ms. Marvel, scritta da Bisha K. Ali (Quattro matrimoni e un funerale) e diretta da Adil El Arbi e Bilall Fallah (Bad Boys For Life), Meera Menon (The Punisher) e Sharmeen Obaid-Chinoy, vede nel cast Iman Vellani (Kamala Khan/Ms. Marvel), Matt Lintz (Bruno Carrelli), Yasmeen Fletcher (Nakia Bahadir), Laurel Marsden (Zoe Zimmer), Zenobia Shroff (Muneeba Khan), Mohan Kapur (Yusuf Khan), Saagar Shaihk (Aamir Khan), Rish Shah (Kamran), Laith Nakli (Sceicco Abdullah), Aramis Knight (Kareem/Red Dagger), Travina Springer (Tyesha Hillman), Arian Moayed (Agente Cleary) e Alysia Reiner (Agente Deever).

Ms. Marvel

SINOSSI
Marvel Studios’ Ms. Marvel è una nuova serie originale che introduce Kamala Khan, un’adolescente pakistana-americana che cresce a Jersey City. Gamer accanita e vorace autrice di fanfiction, Kamala è una grandissima fan dei supereroi con un’enorme immaginazione… in particolare quando si parla di Captain Marvel. Ma Kamala fa fatica a inserirsi a scuola e a volte persino a casa… finché non ottiene dei superpoteri come gli eroi che ha sempre ammirato. La vita è più facile con i superpoteri, giusto?