Bisha K. Ali ha parlato dell’importanza della famiglia di Kamala Khan nella serie su Ms. Marvel e della rappresentazione dei musulmani.

L’8 giugno debutterà sulla piattaforma di streaming Disney+ Ms. Marvel, la nuova serie dei Marvel Studios dedicata alla giovane supereroina pakistana-americana Kamala Khan (Iman Vellani) che rivedremo sul grande schermo al fianco di Brie Larson (Carol Danvers/Captain Marvel) e Teyonah Parris (Monica Rambeau) in The Marvels di Nia DaCosta.

Nel nuovo numero di Empire Magazine sono stati svelati alcuni interessanti retroscena sulla lavorazione della serie. Bisha K. Ali, head writer di Ms. Marvel, ha parlato della rappresentazione della comunità musulmana nello show, spiegando che il suo obiettivo era quello di fare in modo che la famiglia di Kamala fosse “realistica e non una famiglia musulmana stereotipata“:

Sappiamo cosa non vogliamo vedere sullo schermo perché è la nostra vita. Quindi l’intenzione è sempre quella di chiedersi ‘Cosa può essere d’ispirazione e bello allo stesso tempo? Cos’è che la gente non ha mai visto di noi?’

Ricordiamo che Ms. Marvel, scritta da Bisha K. Ali (Quattro matrimoni e un funerale) e diretta da Adil El Arbi e Bilall Fallah (Bad Boys For Life), Meera Menon (The Punisher) e Sharmeen Obaid-Chinoy, vedrà nel cast Iman Vellani (Kamala Khan/Ms. Marvel), Matt Lintz (Bruno Carrelli), Saagar Shaihk (Aamir Khan), Zenobia Shroff (Muneeba Khan), Laurel Marsden (Zoe Zimmer), Yasmeen Fletcher (Nakia Bahadir), Rish Shah (Kamran), Laith Nakli (Sceicco Abdullah), Aramis Knight (Kareem/Red Dagger), Mohan Kapur (Yusuf Khan), Travina Springer (Tyesha Hillman), Azher Usman, Nimra Bucha, Alysia Reiner, Anjali Bhimani e Farhan Akhtar.

Ms. Marvel

SINOSSI
Marvel Studios’ Ms. Marvel è una nuova serie originale che introduce Kamala Khan, un’adolescente pakistana-americana che cresce a Jersey City. Gamer accanita e vorace autrice di fanfiction, Kamala è una grandissima fan dei supereroi con un’enorme immaginazione… in particolare quando si parla di Captain Marvel. Ma Kamala fa fatica a inserirsi a scuola e a volte persino a casa… finché non ottiene dei superpoteri come gli eroi che ha sempre ammirato. La vita è più facile con i superpoteri, giusto?

Fonte