Al Madrigal ha parlato del finale alternativo di Morbius, delle scene tagliate e dei piani originali della Sony per il suo personaggio.

Dopo l’incredibile successo commerciale di Venom (2018), Sony Pictures ha annunciato Morbius, lo spin-off con Jared Leto nei panni del Vampiro Vivente. La pellicola, ambientata nell’universo cinematografico della Sony sui villain e sui personaggi secondari delle storie a fumetti di Spider-Man e incentrata su un brillante scienziato con una rara malattia del sangue, non è stata apprezzata dalla critica e da molti fan, che hanno aspramente criticato la pessima gestione della campagna marketing e la trama fin troppo banale e confusionaria.

Nel corso di un’intervista con ComicBookMovie.com riguardante il suo ruolo nella commedia Unplugging, Al Madrigal, interprete dell’Agente Rodriguez in Morbius, ha parlato delle scene tagliate dal film con Jared Leto. In particolare, l’attore ha spiegato che le sequenze mostrate nei vari trailer che vedevano il suo personaggio insieme all’Agente Stroud (Tyrese Gibson) sono finite sul pavimento della sala di montaggio poiché ambientate durante il giorno anziché di notte:

Avete visto un finale completamente alternativo a quello che avevamo girato. Hanno fatto un’ottima osservazione. Le scene di cui avete visto le immagini erano ambientate di giorno e la motivazione è stata ‘È un film sui vampiri. Non possiamo ambientare il grosso combattimento finale durante il giorno.’ Ad un certo punto, io e Tyrese [Gibson] avremmo affrontato Matt Smith. Ho girato per sei giorni e nessuna di quelle scene è stata mostrata.”

“In ogni caso, non mi importa. Anche se non avete visto le mie scene con Michael Keaton e Jared Leto… mi sono addestrato con le armi. Il prodotto finale che avete visto… non posso controllarlo, non spetta a me. Quando ci sono così tante persone e opinioni coinvolte nel processo decisionale, ci possono essere dei colpi di scena e dei cambiamenti durante la strada e tutto quello che devi fare è accettare quello che viene deciso. Se è fantastico, è fantastico. Se non lo è, non lo è.”

Quando l’intervistatore ha ammesso che sarebbe divertente rivedere l’Agente Rodriguez in altri film del Sony’s Spider-Man Universe, Madrigal ha spiegato che l’intenzione originale della Sony era di rendere il suo personaggio una specie di Agente Coulson (Clark Gregg) di questo universo che facesse da collante tra i vari progetti:

“Quando sono andato a Londra, [i produttori della Sony] mi dissero ‘Congratulazioni, sei il collante che collega tutto.‘ Vedremo. Speravo di essere come l’Agente Coulson e di apparire in ogni singolo film dell’Universo Marvel della Sony. Non so se questa cosa accadrà. Se dovesse succedere bene. Se non dovesse succedere, non succederà.”

Ricordiamo che Morbius, diretto da Daniel Espinosa (Life – Non oltrepassare il limite) e scritto da Matt Sazama e Burk Sharpless (Dracula Untold, Gods of Egypt), vede nel cast Jared Leto (Michael Morbius), Matt Smith (Milo), Adria Arjona (Martine Bancroft), Tyrese Gibson (Agente Simon Stroud), Michael Keaton (Adrian Toomes/Avvoltoio), Jared Harris (Emil Nicholas) e Al Madrigal (Agente Alberto Rodriguez).

Morbius

SINOSSI
Uno dei personaggi Marvel più tormentati e affascinanti arriva sul grande schermo quando il vincitore premio Oscar Jared Leto si trasforma nell’enigmatico antieroe, Michael Morbius. Gravemente ammalato di una rara malattia del sangue e determinato a salvare coloro che subiranno lo stesso destino, il Dottor Morbius tenta un atto disperato. Quello che inizialmente sembra essere un radicale successo, presto si rivela un rimedio potenzialmente peggiore della sua malattia.

Fonte