L’head writer ha svelato che Raoul Bushman doveva essere il villain principale della serie dei Marvel Studios inizialmente.

Il 30 marzo è stato rilasciato su Disney+ il primo episodio di Moon Knight, la nuova serie prodotta dai Marvel Studios incentrata su uno degli antieroi più amati della Casa delle Idee. Nello show, ispirato al franchise di Indiana Jones, Steven Grant (Oscar Isaac) scoprirà di soffrire del disturbo dissociativo dell’identità e di condividere il proprio corpo con il mercenario Marc Spector, portandolo ad imbarcarsi in un viaggio verso un mortale mistero tra i potenti Dei dell’Egitto.

Nel corso di un episodio del podcast House of R (via TV Line), l’head writer di Moon Knight Jeremy Slater ha svelato che originariamente Raoul Bushman doveva essere il villain principale della serie. Inoltre, nel finale dello show il personaggio sarebbe stato “posseduto da una divinità egizia” e avrebbe affrontato il protagonista in una vera e propria battaglia tra avatar:

“C’erano un sacco di dettagli nella stesura iniziale che non funzionavano nello show. [Raoul] Bushman inizialmente doveva essere il villain principale. Avevo pensato che potesse essere posseduto da una divinità egizia alla fine della serie, e ci sarebbe stata una specie di grossa battaglia tra avatar.”

Nei fumetti Bushman è considerato l’avversario più importante di Moon Knight avendo giocato un ruolo fondamentale nelle origini del personaggio. Creato da Doug Moench e Bill Sienkiewicz nel 1980 e introdotto sulle pagine di Moon Knight #1, Raoul Bushman era un mercenario e terrorista africano che assunse Marc Spector e Jean-Paul “Frenchie” DuChamp per una missione in Sudan. In quest’occasione, Bushman scoprì che il Dr. Peter Alraune e sua figlia Marlene avevano trovato la statua di Khonshu – la divinità egizia della Luna – e, dopo aver ucciso l’archeologo, assassinò tutti i presenti ferendo a morte Spector. Lo scorso mese, inoltre, Slater aveva spiegato sul suo profilo Twitter che Bushman era stato scartato poiché troppo simile ad Erik Killmonger (il villain di Black Panther interpretato da Michael B. Jordan) a livello di caratterizzazione e di estetica, motivo che ha spinto il team creativo ad utilizzare Arthur Harrow come antagonista della serie.

In seguito Slater ha ammesso che la proposta originale per serie prevedeva “migliaia di cose” radicalmente diverse da quelle viste nella versione definitiva:

“C’erano migliaia di cose che erano radicalmente diverse nella versione iniziale.”

Ricordiamo che Moon Knight, scritta da Jeremy Slater (The Umbrella Academy), Beau DeMayo (The Witcher), Sabir Pirzada (Roswell, New Mexico) e Peter Cameron (WandaVision) e diretta da Mohamed Diab e da Justin Benson e Aaron Moorhead, vede nel cast Oscar Isaac (Steven Grant/Marc Spector), Ethan Hawke (Arthur Harrow), May Calamawy (Layla El-Faouly), F. Murray Abraham (Khonshu), Gaspard Ulliel (Anton Mogart).

Moon Knight

SINOSSI
Marvel Studios’ Moon Knight segue la storia di Steven Grant, timido e garbato commesso che lavora in un negozio di souvenir, il quale viene tormentato da una serie di blackout e ricordi di un vita che non ha vissuto. Steven scopre di soffrire di un disturbo dissociativo dell’identità e di condividere il proprio corpo con il mercenario Marc Spector. Con l’arrivo dei nemici di Steven/Marc, i due devono navigare attraverso le complesse acque delle proprie identità, mentre si imbarcano in un viaggio verso un mortale mistero tra i potenti Dei dell’Egitto.

Fonte