Moon Knight, il regista chiude per ora ad una seconda stagione: “Non ci sono discussioni per il futuro del personaggio.”

Il 30 marzo è stato rilasciato su Disney+ il primo episodio di Moon Knight, la nuova serie prodotta dai Marvel Studios incentrata su uno degli antieroi più amati della Casa delle Idee. Nello show, ispirato al franchise di IndianaJones, Steven Grant (Oscar Isaac) scoprirà di soffrire del disturbo dissociativo dell’identità e di condividere il proprio corpo con il mercenario Marc Spector, portandolo ad imbarcarsi in un viaggio verso un mortale mistero tra i potenti Dei dell’Egitto.

La settimana scorsa Haya Diab (figlia del regista Mohamed Diab) ha pubblicato un video girato a Il Cairo con il padre e Oscar Isaac, alludendo alla possibilità di una seconda stagione di Moon Knight. Nonostante ciò, nei giorni successivi il regista ha chiarito che non ci sono ancora state discussioni con i Marvel Studios in merito al futuro del personaggio nell’MCU:

“Non ci sono ancora discussioni sul futuro del personaggio ma questo è molto valido.”

L’ultima parte della risposta di Diab fa riferimento al commento dell’utente @spectorarchive, secondo il quale il team creativo della seconda stagione di Moon Knight dovrebbe contattare e consultare dei creativi ebrei per migliorare la rappresentazione della comunità ebraica nella serie visto il poco spazio riservato a questo elemento nella prima stagione.