Secondo molti fan, il quinto episodio di Moon Knight ha introdotto effettivamente Jake Lockley, la terza identità del protagonista.

Questa mattina è stato rilasciato sulla piattaforma di streaming Disney+ il quinto episodio di Moon Knight, la nuova serie prodotta dai Marvel Studios in cui Steven Grant (Oscar Isaac) scopre di soffrire del disturbo dissociativo dell’identità e di condividere il proprio corpo con il mercenario Marc Spector.

L’episodio si apre con la scena finale della puntata della settimana scorsa ma, all’improvviso, Marc si ritrova nuovamente di fronte allo psichiatra con le sembianze di Arthur Harrow (Ethan Hawke) con un cerotto sul naso che copre una vistosa ferita,  proprio come nelle storie a fumetti di Jeff Lemire.

Come ben saprete, è ormai dal terzo episodio che ci sono chiare anticipazioni sulla presenza della terza identità, ovvero Jake Lockley… e secondo molti fan, potrebbe essere proprio lui in possesso del corpo nella sequenza iniziale, dato che i suoi atteggiamenti sono decisamente più esasperati e sopra le righe!

Nonostante ciò, il regista dell’episodio, Mohamed Diab, ha smentito, rispondendo semplicemente con un “no”.

Potrebbe averlo detto semplicemente per depistare i fan? Lo scopriremo la prossima settimana.

Nei fumetti Jake Lockley è sempre stato rappresentato come un tassista con numerosi contatti con informatori e spie che gli hanno permesso di anticipare le mosse dei suoi nemici e dei criminali ma nelle run più recenti ha dimostrato di essere anche la personalità più violenta, fredda e aggressiva di Marc Spector, arrivando persino a nascondere le sue discutibili attività alla personalità “originaria”.

La sua presenza potrebbe spiegare alcuni atteggiamenti alquanto sospetti del protagonista e ricollegarsi, eventualmente, a degli indizi sparsi nei precedenti episodi. Ad esempio, nella prima puntata Steven, pur essendo vegano, invita una sua collega ad un ristorante a base di carne per un appuntamento mentre in quella successiva scopriamo che Marc Spector ama realmente sua moglie Layla e vuole proteggerla a tutti i costi da Khonshu. Lo stesso Oscar Isaac ha suggerito in alcune interviste che nella serie potrebbe essere introdotta una terza personalità e, potenzialmente, una terza iterazione del costume. Nel terzo episodio, invece, Marc scopre di aver ucciso i seguaci di Arthur Harrow (Ethan Hawke) che aveva precedentemente affrontato. Il problema si pone quando lui non ricorda di averli uccisi ed anche Steven ammette che non avrebbe mai fatto una cosa del genere.