Michael Bay ha parlato della possibilità di dirigere un film del Marvel Cinematic Universe: “Lo farei ma alle mie condizioni.”

Negli ultimi quattordici anni i Marvel Studios si sono distinti per la loro capacità di assumere registi emergenti o poco conosciuti al grande pubblico come James Gunn, i fratelli Anthony e Joe Russo, Jon Watts, Ryan Coogler e Taika Waititi. Nonostante la schiera di registi più polemici nei confronti dei film sui supereroi, nel tempo molti filmmaker e cineasti decisamente più noti hanno espresso la loro opinione sui cinecomics e discusso della possibilità di dirigere dei progetti del Marvel Cinematic Universe.

Nel corso di un’intervista promozionale con ComicBook.com riguardante il film Ambulance, al Michael Bay, regista di Armageddon (1998), Pearl Harbor (2001), 6 Underground (2019) e dei film della saga dei Transformers, è stato chiesto se sarebbe disposto a dirigere un film Marvel. In risposta, Bay ha ammesso che non rifiuterebbe tale opportunità se gli venisse proposta, sottolineando tuttavia che lavorerebbe a progetti di tale portata solo a determinate condizioni:

Non è che non sono interessato alla Marvel. Come ha detto Ridley Scott, la cosa più complicata per un regista e al contempo la cosa più divertente per un regista è costruire un mondo da zero. Non sono il tipo che entrerebbe nel mondo di Star Wars di George Lucas per fare Star Wars 5. Non fa per me. Non potrei fare Iron Man 7. Non potrei fare Batman 10. Voglio lavorare ai miei progetti. Mi piacerebbe molto dirigere un film sui supereroi ma voglio farlo secondo le mie condizioni e creare il mio mondo.”

Ricordiamo che Ambulance di Michael Bay, attualmente nelle sale cinematografiche di tutto il mondo, vede nel cast Jake Gyllenhaal (Spider-Man: Far From Home), Yahya Abdul-Mateen II (Aquaman, The Matrix: Resurrections) e Eiza González (Baby Driver, Bloodshot).

Michael Bay Marvel

Fonte