Il primo gioco dedicato a Miles Morales, l’Amichevole Spider-Man di Brooklyn, contiene due omaggi a delle vere e proprie leggende Marvel scomparse recentemente.

Marvel’s Spider-Man: Miles Morales, il nuovo gioco ad opera di Insomniac Games ambientato nel loro universo Marvel, è finalmente arrivato nei negozi ed il responso dei fan da tutto il mondo è incredibilmente positivo e sentito. In molti hanno già finito il gioco più volte, dando la caccia a vari Easter Eggs e sbloccando tutti i costumi e le abilità possibili.

A colpire però gli appassionati sono stati due omaggi a quelli che è impossibile definire meno di due leggende dell’universo Marvel: Stan Lee, voce fondante della Marvel e volto dell’azienda sin dagli anni 60 e Chadwick Boseman, interprete di T’Challa, la Pantera Nera apparso in diversi film MCU ed il cui film solista ha non solo ricevuto un grande successo dal punto di vista monetario, ma soprattutto dal punto di vista del pubblico, sensibilizzando su diversi ed importanti temi come la lotta di classe e la responsabilità che si ha nell’aiutare il mondo con tutto ciò che si ha a propria disposizione. Black Panther è ovviamente poi un importante simbolo nella comunità Afro, ed il suo successo è stato importantissimo dal punto di vista della rappresentazione, tema a dir poco fondamentale nella narrativa e a cui viene posta sempre maggiore attenzione in tempi recenti.

Il primo gioco dedicato a Miles Morales, personaggio ormai conosciutissimo, “figlio” spirituale dell’idea avuta da Lee Ditko quando negli anni 60 crearono il personaggio di un ragazzo qualunque, che morso da un ragno radioattivo acquisiva incredibili poteri, da cui derivavano delle responsabilità che doveva bilanciare con la sua vita di tutti i giorni, nonché personaggio molto importante dal punto di vista della rappresentazione, in quanto Miles è si un ragazzo di Brooklyn, ma è anche di origini Afro-Latine, non poteva quindi esimersi dall’omaggiare queste due leggende scomparse recentemente e lo ha fatto in questi due modi:

Un testo visibile non appena si completa il gioco.

In memoria del nobile Re, Chadwick Boseman. Il suo onore, la sua forza e la sua compassione riecheggeranno nelle generazioni future. Wakanda per sempre.

Inoltre nel gioco la 42esima strada è stata ribattezzata in Boseman Way proprio per omaggiare l’attore:

Una statua localizzata accanto al ristorante dal suo personaggio nel primo gioco.

Infine, nel gioco compare anche una statua di bronzo dedicata a Stan Lee: