Bryan Intihar, creative director di Marvel’s Spider-Man ha spiegato di aver ricevuto minacce di morte in privato dopo l’annuncio del nuovo volto di Peter Parker per la remastered del gioco.

In questi giorni si è accesa una forte polemica su Marvel’s Spider-Man, il videogioco uscito nel 2018 che verrà rimasterizzato per una versione PS5 (qui tutti i dettagli): il team creativo ha infatti deciso di cambiare il volto di Peter Parker, affidandolo non più all’attore John Bubniak, bensì a Ben Jordan, ritenuto più adatto a valorizzare le sessioni di facial capture svolte dall’attore Yuri Lowenthal.

Questo ha fatto ampiamente discutere i fan ed in molti hanno dimostrato tutta la loro delusione per questa scelta…ma come sempre, le persone tendono ad esagerare e sfogare le loro frustrazioni sui social.

Su Twitter, il creative director del gioco Bryan Intihar ha infatti spiegato di aver ricevuto minacce di morte a seguito di questo recasting:

A tutti i “fan” di Spider-Man: apprezzo la vostra passione, ma inviarmi minacce di morte del tipo “TI DARO’ LA CACCIA E TI TROVERÒ! SISTEMA TUTTO ORA!” non è bello. Con quello che sta succedendo nel mondo attuale, dovremmo rispettarci l’un l’altro. Grazie.

Bill Roseman di Marvel Games ha quindi commentato la spiacevole situazione aggiungendo:

Sapete chi altro invia messaggi di morte? Norman Osborn, Mr. Negativo e Doctor Octopus. Nella storia della vostra vita, siete dei villain oppure siete come Peter Parker, l’eroe che amate così tanto? Siate Peter. Siate gli eroi. 

Fonte