Il trailer di Marvel’s Spider-Man 2 di Insomniac Games include un nuovo costume di Peter Parker, che vi analizziamo in questo nuovo approfondimento.

Il videogioco Marvel’s Spider-Man è uno dei prodotti legati all’Uomo Ragno che ha riscosso più successo in assoluto, venendo incoronato da molti fan come una delle migliori trasposizioni del personaggio di sempre. E’ inoltre divenuto il videogioco a tema supereroistico più venduto di sempre negli Stati Uniti, superando titoli del calibro di Batman: Arkham City, Batman: Arkham Asylum, Injustice 2 e vari giochi targati LEGO.

Il gioco ha venduto oltre 15 milioni di copie ed ha avuto addirittura una sorta di sequel / spinoff dedicato a Miles Morales. La notizia di un sequel era nell’aria… e la scorsa settimana è stato finalmente annunciato ufficialmente!

Durante il PlayStation Showcase 2021, Insomniac Games ha annunciato infatti il secondo capitolo dedicato a Peter Parker e Miles Morales con un trailer ufficiale (che trovate in calce alla notizia).

Questo filmato include anche il nuovo costume originale di Spider-Man, una vera e propria evoluzione di quello già visto nel primo gioco, il cui design è stato realizzato da Insomniac Games.

Partiamo con le differenze tra i due costumi:

Partiamo con un primo sguardo al petto. Le texture sono cambiate sia sul logo, che sul rosso e blu, sfruttando la potenza di PS5 che permette persino di mostrare le ragnatele come scavate tra una texture in rilievo e l’altra, con tanto di effetto lucentezza su di esse. Abbiamo poi i due cambiamenti più richiesti in assoluto dai fan: i colori. Gli screen che vedete nella versione PS4 sono stati fatti di giorno, e sfortunatamente il costume ne risente particolarmente, andando a mutare il rosso in una sorta di arancione, ed il blu in un colore simil-carta da zucchero, e ciò cambierà con l’arrivo del nuovo costume, nel quale il rosso e il blu sembrano essere più potenti e classici, almeno per quanto riguarda questo primo video.

Possiamo poi osservare la figura intera e notare già i vari cambiamenti. La cintura è ora scollegata e va ad alzarsi verso l’alto con delle punte che affiancano il rosso del petto (dal quale è sempre distaccata), con delle parti bianche (quindi di materiale più resistente), verso il basso. Spariscono le sezioni rosse sulle gambe e rimangono quasi invariate le scarpette, alle quali vengono aggiunte delle sezioni bianche sulle punte, esattamente come per i bordi dei guanti. Cambiano poi anche le cuciture, e soprattutto, il ragno è ora completamente poggiato sulla sezione rossa, invece di invadere la parte blu.

Diamo poi uno sguardo al braccio e possiamo notare come sia svanita la separazione tra il bicipite ed il tricipite, come il rosso non arrivi fino al gomito, e soprattutto come il dorso della mano sia ora completamente corazzato, a differenza delle sezioni precedenti, che ora paiono minime in confronto alla versione PS5.

Sul retro il ragno è generalmente lo stesso, ma si poggia su una sezione rossa più piccola, andando addirittura a finire sulla sezione blu che separa le spalle dal trapezio. La cintura cambia poi forma, diventando più triangolare, e possiamo notare quelle che sembrano essere delle sezioni blu scure e lucide, a delimitare le spalle la parte sotto la cintura.

Possiamo poi osservare la figura più da vicino dalla vita in su, avendo un quadro completo delle differenze notate in precedenza, e facendo caso a come le parte rosse siano ora delineate da dei bordi neri lucidi, dividendole dal blu in modo più netto. Cambiano poi alcune cuciture sul blu, ed il pattern delle ragnatele scendono ora in modo più classico sul braccio.

In conclusione diamo uno sguardo ravvicinato alle lenti, ora molto più vicine, per quanto riguarda la cornice, al costume classico presente sul PS4, rispetto alla versione Advanced, sulla quale possiamo notare delle piccole scavature che andavano a separare la cornice in due sezioni. Sembra poi mutare un ulteriore aspetto della lente, ovvero l’interno, nel quale è sono ora più scuri i bordi, un po’ come fu fatto in Spider-Man 2 di Sam Raimi.