Il co-creatore di Marvel’s M.O.D.O.K. ha svelato quali personaggi dell’Universo Marvel fumettistico non ha potuto utilizzare nella serie.

Il prossimo 21 maggio debutterà sulla piattaforma di streaming Disney+ uno degli ultimi progetti prodotti dalla divisione televisiva della Casa delle Idee per Hulu prima del rilevamento da parte dei Marvel Studios: la serie animata per adulti Marvel’s M.O.D.O.K. Lo show, realizzato con la tecnica dello stop-motion, sarà incentrato sui drammi familiari di uno dei villain più bizzarri dell’Universo Marvel fumettistico e vedrà il comico Patton Oswalt nel ruolo del protagonista.

Nel corso di una recente intervista concessa a ComicBook.com, lo showrunner e co-creatore della serie Jordan Blum ha parlato del processo di realizzazione di Marvel’s M.O.D.O.K. Dopo aver confermato la denominazione della Terra in cui si svolgono le vicende dello show, Blum ha svelato quali personaggi dell’Universo Marvel non ha avuto il permesso di utilizzare:

“La Marvel è stata molto gentile nel dirci ‘Volete Iron Man? Prendete Iron Man’. E la mia reazione è stata ‘Oddio, non posso crederci! Iron Man!’. Gli unici personaggi che non ci hanno permesso di utilizzare sono stati Stilt-Man e Pete l’Uomo Colla [Peter Petruski/Trapster]. Abbiamo cercato di inserirli in un episodio in particolare.”

Ci siamo dovuti controllare un po’, non volevamo inserire un sacco di personaggi e poi non far succedere nulla nello show. Questo perché abbiamo pensato ‘Oh, ecco un nuovo personaggio!. Eccone un altro qui!’. Dovevano essere inseriti in modo organico nella storia. Era quella la cosa più importante. È per questo se ce ne sono alcuni bizzarri, ne avevamo bisogno per quell’episodio.”

Stando a quanto spiegato da Blum, il team di scrittori aveva intenzione di rendere Wilbur Day a.k.a. Stilt-Man il barista del cosiddetto Bar Senza Nome per supercriminali affinché potesse usare le proprie gambe meccaniche estendibili per prendere i liquori dagli scaffali più alti, per poi scartare l’idea a causa di problemi di diritti. Fortunatamente, tuttavia, l’acquisizione della 20th Century Fox da parte della Disney venne completata durante lo sviluppo della serie animata, il che ha permesso a Blum di inserire alcuni componenti degli X-Men e altri mutanti.

Ricordiamo che Marvel’s M.O.D.O.K., creata e scritta da Jordan Blum, vede nel cast Patton Oswalt (Agents of S.H.I.E.L.D.) come M.O.D.O.K., Wendi McLendon-Covey (The Goldbergs) come Monica Rappaccini, Ben Schwartz (House of Lies) come Lou, Aimee Garcia (Lucifer) come Jodie, Melissa Fumero (Brooklyn Nine-Nine) come Melissa, Beck Bennet (Saturday Night Live) come Austin Van Der Sleet, Jon Daly (Curb Your Enthusiasm) come il Super Adattoide, Jon Hamm come Tony Stark/Iron Man, Nathan Fillion come Simon Williams/Wonder Man, Whoopi Goldberg come Poundcakes e Bill Hader nel ruolo de Il Capo e di Angar l’Urlatore. Brett Crawley, Robert Maitia, Grant Gish, Joe Quesada, Karim Zreik e Jeph Loeb fungono da produttori esecutivi.

Marvel's M.O.D.O.K.

SINOSSI
In Marvel’s M.O.D.O.K., il supercriminale megalomane M.O.D.O.K. (Patton Oswalt) ha inseguito da molto tempo il sogno di conquistare il mondo. Ma dopo anni di sconfitte e fallimenti a causa degli Eroi più potenti della Terra, M.O.D.O.K. ha fatto fallire la sua organizzazione criminale, l’A.I.M. Spodestato dal suo incarico di leader dell’A.I.M. e impegnato con la sua vita familiare e con un matrimonio in crisi, l’Organismo Mentale Progettato solo per Uccidere dovrà affrontare la sua più grande sfida: una crisi di mezz’età!

Fonte