Marvel’s Inhumans, Eme Ikwuakor riflette sul fallimento del progetto: “Vorrei che la serie fosse stata accolta meglio.”

La maggior parte di voi conoscerà sicuramente la travagliata storia degli Inumani nell’Universo Cinematografico Marvel. Inizialmente i Marvel Studios avevano annunciato un film dedicato alla Famiglia Reale ma i piani sono cambiati ed il progetto è stato convertito in una serie limitata sviluppata da Marvel Television, ABC e IMAX… che si è rivelata essere uno dei peggiori prodotti audiovisivi tratti dai fumetti della Casa delle Idee al punto da finire nel dimenticatoio e non essere mai rinnovata dal network.

Nel corso di un’intervista con Looper incentrata sulla promozione del disaster movie Moonfall di Roland Emmerich, Eme Ikwuakor, interprete di Gorgon in Marvel’s Inhumans, ha parlato del fallimento della serie ad anni di distanza dalla messa in onda, riflettendo sui motivi che dal suo punto di vista hanno decretato l’insuccesso del progetto. In particolare, l’attore ha spiegato che a suo avviso lo show non doveva essere paragonato a un film ad alto budget – come Thor: Ragnarok di Taika Waititiin fase di marketing:

Looper: “Probabilmente molti dei nostri lettori ti hanno visto nel ruolo di Gorgon in Marvel’s Inhumans. Qual è il tuo punto di vista ora su quell’esperienza? Penso che meritasse una seconda chance? Ti ricordi per caso da quando le cose sono iniziate ad andare per il verso sbagliato?”

Ikwuakor: “Una delle cose che ho sempre voluto fare era interpretare un supereroe. Era uno dei miei obiettivi. Essere stato in grado di farlo è stato un sogno. È stato fantastico interpretare questo personaggio di grosse dimensioni nelle Hawaii, con un cast meraviglioso con cui siamo amici ancora oggi. È un dono di cui non mi priverò mai.”

Vorrei che la serie fosse stata accolta meglio. Assolutamente. Non siamo noi a decidere cosa deve piacere alle persone e cosa no, non possiamo farci nulla. Penso che ciò che ha reso un po’ difficile la situazione sia stato il modo in cui è stata rilasciata. Venivamo paragonati ai film invece di essere paragonati a quella che, a mio avviso, era più una serie televisiva per ABC. Questa è stata probabilmente una delle cose che ha reso difficile il nostro decollo perché le persone si aspettavano Thor: Ragnarok in versione televisiva quando avevamo il budget di qualcosa in stile CW o di Agents of S.H.I.E.L.D.

Ikwuakor ha proseguito il suo discorso suggerendo che le voci secondo le quali il controverso Ike Perlmutter avesse intenzione di rendere gli Inumani la controparte MCU degli X-Men (che ai tempi erano ancora in mano alla 20th Centuty Fox) potrebbero aver influito sull’accoglienza della serie da parte dei fan:

Se metti Agents of S.H.I.E.L.D. accanto a Thor: Ragnarok, non è un confronto equo. Quindi penso sia stato questo che ha reso difficile il nostro decollo, per cominciare. Inoltre, il fatto che le persone pensassero che stessimo cercando di sostituire gli X-Men, che non è affatto quello che stavamo cercando di fare… È un peccato perché desideri sempre di fare di più, ma è stato comunque un dono farlo, e i rapporti che abbiamo costruito sono fantastici.”

Ricordiamo che Marvel’s Inhumans, scritta e creata da Scott Buck (Marvel’s Iron Fist), vede nel cast Anson Mount (Freccia Nera)
Serinda Swan (Medusa), Ken Leung (Karnak), Eme Ikwuakor (Gorgon), Isabelle Cornish (Crystal), Ellen Woglom (Louise), Iwan Rheon (Maximus), Mike Moh (Triton) e Sonya Balmores (Auran).

Marvel's Inhumans

SINOSSI
Dopo essere stati separati da un colpo di stato militare, i membri della Famiglia Reale degli Inumani riescono a malapena a scappare alle Hawaii, dove le loro sorprendenti interazioni con il mondo e l’umanità che li circonda potrebbero dimostrare che sono in grado di salvare non solo loro ma anche la Terra stessa.

Fonte