Victoria Alonso, presidente di produzione dei Marvel Studios, ha riflettuto sulle “dolorose” sfide della pandemia da COVID-19.

Nei prossimi anni, come sappiamo, l’Universo Cinematografico Marvel si espanderà sempre di più sul piccolo schermo grazie alle svariate serie prodotte dai Marvel Studios per la piattaforma di streaming Disney+. Nonostante il clima di profonda incertezza creato dalla pandemia da Covid-19, la compagnia sta già pianificando lo sviluppo dei prossimi progetti cinematografici/televisivi e l’introduzione di nuovi personaggi.

Nel corso di un’intervista con People En Español, Victoria Alonso, presidente di produzione dei Marvel Studios, ha riflettuto sulla difficoltà di lavorare durante la pandemia, ripercorrendo la forte incertezza che l’emergenza sanitaria ha creato non solo a livello personale ma anche per l’industria cinematografica:

Non è facile, non solo a livello personale ma anche per il business quando sei responsabile di così tante persone. All’inizio della pandemia c’era molta incertezza e le persone non sapevano se avremmo lavorato dato che tutto è stato chiuso per molto tempo. Anche se abbiamo continuato a lavorare, c’erano delle persone che hanno dovuto smettere di lavorare e che non potevano essere pagate. Sono stati tempi molto difficili, e quando quello che i Marvel Studios hanno creato è un grande famiglia, è doloroso. Sono cose che fanno male e sono difficili da gestire se ti importa delle persone che lavorano con te e hai a cuore chi sono. Se fossero numeri non sarebbe così, ma col mio modo di vedere le cose mi fa male.”

“Mi sembra che il Covid ci abbia agitato molto, e se ci sono persone che non sono state colpite a livello personale [con la pandemia], sono morti. Perché quando ci sono così tanti cambiamenti esterni e non ti colpiscono internamente, allora stai negando ciò che sta succedendo. È stato un momento fantastico per poter guardare dentro certe cose che forse non avevo visto prima perché non avevo tempo, perché non me la sentivo.”

E sembra che la pandemia ci abbia dato un approccio diverso. Sono cresciuta molto in questo periodo ed essere in grado di farlo con un sacco di pazienza, amore e desiderio è stato un grosso dono che ho fatto a me stessa, che il Covid mi ha dato. Quando è successo a me, non mi sembrava un grande dono, sarò onestà con te [ride] ma dopo aver visto tutto quello che abbiamo passato negli ultimi anni…”

Ricordiamo che Moon Knight, scritta da Jeremy Slater (The Umbrella Academy) e Beau DeMayo (The Witcher) e diretta da Mohamed Diab e da Justin Benson e Aaron Moorhead, vede nel cast Oscar Isaac (Steven Grant/Marc Spector), Ethan Hawke (Arthur Harrow), May Calamawy (Layla El-Faouly), F. Murray Abraham (Khonshu), Gaspard Ulliel (Anton Mogart/Midnight Man).

Marvel Studios Victoria Alonso

SINOSSI
Marvel Studios’ Moon Knight segue la storia di Steven Grant, timido e garbato commesso che lavora in un negozio di souvenir, il quale viene tormentato da una serie di blackout e ricordi di un vita che non ha vissuto. Steven scopre di soffrire di un disturbo dissociativo dell’identità e di condividere il proprio corpo con il mercenario Marc Spector. Con l’arrivo dei nemici di Steven/Marc, i due devono navigare attraverso le complesse acque delle proprie identità, mentre si imbarcano in un viaggio verso un mortale mistero tra i potenti Dei dell’Egitto.

Fonte