In occasione dell’ECCC, la manifestazione fumettistica di Seattle, sono state fatte delle considerazioni sugli attuali progetti attivi in casa Marvel scaturendo delle discussioni avvenute con i suoi autori.

Tra queste dichiarazioni, Brian Michael Bendis ha parlato del futuro di Jessica Jones, svelando che probabilmente ci sarà un seguito delle storie di Alias.

Brian Michael Bendis – “Non c’è ancora nessun annuncio ufficiale per quanto riguarda un seguito delle storie di Alias, ma diciamo che si farà. Sto aspettando che Michael Gaydos finisca la sua graphic novel, perché sono convinto che una nuova serie dedicata a Jessica Jones meriti di trovare riunito il team creativo di allora, compreso David Mack alle copertine. Dopo Civil War II potrete iniziare ad attendere il suo ritorno. Sono certo che rimarrete sorpresi da quel che vi racconteremo nel primo numero. Sicuramente ha sorpreso Melissa Rosenberg, la showrunner della serie TV, quando gliel’ho raccontato.

Devo dire che non ho un atteggiamento diverso quando scrivo una storia indipendente e una per la Marvel. Ogni volta che mi metto ai testi di un fumetto, lo tratto come se fosse la mia creatura. Il mio atteggiamento verso Jessica Jones o Miles Morales non è diverso da quello verso i personaggi di Powers. Sono figure a cui tengo profondamente ed è questo il tipo di personaggi che mi piace scrivere, il sentimento che ho verso di loro. Bisogna trovare il modo di far capire quanto si amano anche i protagonisti che non ti appartengono, quando li scrivi.

Riguardo alla fine dell’Universo Ultimate, nel corso di Secret Wars, ammetto che sono stato sommerso dalle emozioni e sto ancora cercando di capirle fino in fondo. Era una creatura che sentivo molto mia. Ma devo dire che sono assolutamente orgoglioso di quel che siamo riusciti a fare con quelle storie. Non era pronosticabile che sarebbe riuscito a durare così a lungo, invece ci ha dato modo di raccontare cose splendide. Miles Morales ed altri personaggi rimarranno con noi a lungo.