Mark Ruffalo difende l’espansione del Marvel Cinematic Universe: “Star Wars è sempre la stessa cosa, la Marvel è diversa.”

Sin dal primo X-Men del 2000, il fenomeno dei cinecomics è cresciuto incredibilmente e nel giro di pochi anni si è consolidato come uno dei generi più redditizi e popolari di tutta Hollywood, capace di incassare cifre da capogiro al box-office di tutto il mondo. Ma in futuro cosa accadrà a questa tipologia di film? Arriverà il momento in cui il pubblico si stancherà dei supereroi oppure le major saranno così abili da rinnovare di volta in volta i loro franchise per renderli sempre più appetibili? Nonostante l’attesa da parte dei fan per i progetti annunciati dai Marvel Studios al San Diego Comic-Con e per quelli in fase di sviluppo, molti ritengono che l’offerta di prodotti supereroistici stia cominciando a superare la domanda, correndo il potenziale rischio di saturazione del mercato in relazione ai cinecomics e al Marvel Cinematic Universe.

Nel corso di un’intervista promozionale con Metro.co.uk riguardante She-Hulk: Attorney at Law, Mark Ruffalo (Bruce Banner/Hulk) ha espresso il suo punto di vista sulla continua spansione del Marvel Cinematic Universe, tema su cui si è pronunciato di recente anche Damon Lindelof (Lost). Quando gli è stato chiesto se ci siano troppi contenuti Marvel, l’interprete del Gigante di Giada ha spiegato che a suo avviso l’MCU, al contrario di Star Wars, ha la capacità di diversificare sempre i propri prodotti e di valorizzare lo stile dei creativi coinvolti:

Non è qualcosa di cui mi preoccupo. Capisco che queste cose fanno il loro corso e poi arriva qualcos’altro. Ma ciò che la Marvel ha fatto bene è che, nell’MCU, proprio come fanno con i fumetti, permettono ad un regista o ad un attore di ricreare ogni personaggio secondo il proprio stile, la propria impronta stilistica. La Marvel generalmente permette loro di portare il loro stile al materiale di partenza.”

Se guardi un film di Star Wars, avrai la stessa versione di Star Wars praticamente ogni volta. Potrebbe avere un po’ più di umorismo. Potrebbe avere un po’ più di animazione diversa. Ma siamo sempre nello stesso tipo di mondo. Ma con la Marvel puoi avere una sensazione completamente diversa, persino nell’Universo Marvel.”