Il progetto su Madame Web con Dakota Johnson potrebbe essere un film totalmente diverso ambientato nell’universo della Sony Pictures.

Nel 2019, poco dopo la fine dell’accordo con i Marvel Studios/Disney per la co-gestione di Spider-Man, Sony Pictures decise di iniziare lo sviluppo di uno spin-off dedicato interamente a Madame Web, ingaggiando Matt Sazama e Burk Sharpless (i due sceneggiatori di Morbius) per lavorare allo script e S.J. Clarkson (Jessica Jones) alla regia del film. Dopo molti mesi di silenzio, è stato confermato che Dakota Johnson, star del franchise di 50 Sfumature di Grigio, interpreterà la protagonista.

Nelle ultime ore, l’insider statunitense e giornalista dell’intrattenimento John Campea – colui che ha diffuso online le prime immagini dei tre Spider-Man e di Matt Murdock (Charlie Cox) in Spider-Man: No Way Home (2021) – ha spiegato sul suo profilo Twitter di aver sentito delle “voci” secondo le quali il film su Madame Web potrebbe essere stato segretamente convertito in un altro progetto ambientato nel Sony’s Spider-Man Universe:

“Per qualche settimana, ho sentito delle voci secondo cui il nuovo progetto su Madame Web con Dakota Johnson in realtà non sarà a tutti gli effetti un progetto su Madame Web bensì qualcos’altro sotto le mentite spoglie di Madame Web (anche Deadline ha alluso a ciò) ma non ho trovato alcuna prova al riguardo.”

 

Considerando la presenza di un cast per principalmente al femminile con attrici del calibro di Dakota Johnson, Sydney Sweeney, Celeste O’Connor, Isabela Merced e Emma Roberts, secondo alcuni non è da escludere che il cinecomic si riveli essere un team-up tra personaggi femminili come Gatta Nera, Silver Sable, Madame Web e Spider-Woman (tutte proprietà che Sony ha sempre cercato di utilizzare in live-action) o, potenzialmente, tra versioni alternative del Tessiragnatele.

Madame Web