L’head writer di Loki ha ribadito che originariamente la serie con protagonista Tom Hiddleston doveva avere una sola stagione.

Lo scorso anno è stata rilasciato sulla piattaforma di streaming Disney+ la prima stagione di Loki, la terza serie prodotta dai Marvel Studios incentrata sul Dio degli Inganni interpretato da Tom Hiddleston. Lo show vede la versione alternativa del fratellastro di Thor, fuggito con il Tesseract durante Avengers: Endgame, collaborare con l’organizzazione temporale Time Variance Authority per preservare il corretto flusso del tempo. Forte del successo della serie, i Marvel Studios hanno annunciato una seconda stagione in cui il protagonista dovrà affrontare le conseguenze delle azioni di Sylvie (Sophia Di Martino) nel finale.

Nel corso di un’intervista promozionale con The Playlist, Michael Waldron, sceneggiatore di Doctor Strange nel Multiverso della Follia nonché head writer di Loki, ha parlato del processo di realizzazione della serie con protagonista Tom Hiddleston. In particolare, Waldron ha ribadito che originariamente lo show avrebbe dovuto avere una sola stagione, sottolineando che sono stati apportati diversi cambiamenti al finale di stagione durante lo sviluppo del progetto:

The Playlist: “Quando ti è stata proposta la serie c’era sempre l’aspettativa che ci sarebbe stata più di una stagione? Perché è uno dei pochi progetti Marvel fino ad ora a finire con un vero cliffhanger. È sempre stato nei piani?”

Waldron: “No. Originariamente ho concepito e scritto gran parte della seria come se fosse una sola stagione, che è il modo migliore per fare queste cose. E, francamente, è così che avrei operato a prescindere, anche se avessi saputo che avremmo fatto una seconda stagione. Penso sia importante per ogni stagione reggersi in piedi da sola. E quindi ci è sembrato chiaro, anche mentre la stavamo girando e rifinendo il sesto episodio, che ci fosse molta più benzina nella tanica. E sì, di certo c’è più storia da raccontare. È in quel momento che in un certo senso abbiamo cambiato alcune cose.”

The Playlist: “Quindi, presumo che originariamente ci fosse un finale diverso.”

Waldron:Un milione di finali diversi. Ci sono sempre un milione di finali diversi. Ma c’era il finale originale da unica stagione, che penso sia solo per me.”

The Playlist: “Solo per te. Sei stato felice del modo in cui lo avete fatto alla fine?”

Waldron:Totalmente, totalmente. È grandioso. Un sacco di quel lavoro è stato fatto in tandem con Eric Martin che era presente sul set. Io ero in lockdown a Londra a realizzare Doctor Strange nel bel mezzo della pandemia, e io ed Eric abbiamo scritto il finale insieme. Merita gran parte del riconoscimento per quel grandioso momento finale.”

Ricordiamo che Loki, scritta e creata da Michael Waldron (Rick & Morty, Doctor Strange nel Multiverso della Follia) e diretta da Kate Herron (Sex Education), vede nel cast Tom Hiddleston (Loki Laufeyson), Owen Wilson (Mobius M. Mobius), Sophia Di Martino (Sylvie Laufeydottir), Gugu Mbatha-Raw (Giudice Renslayer), Wunmi Mosaku (Hunter B-15), Tara Strong (Miss Minutes), Richard E. Grant (Classic Loki) e Jonathan Majors (Colui Che Rimane). Le riprese della seconda stagione, diretta da Justin Benson e Aaron Moorhead (Moon Knight), dovrebbero iniziare quest’estate.

Loki Michael Waldron

SINOSSI
Marvel Studios’ Loki segue la storia del Dio dell’Inganno dopo gli eventi accaduti in Avengers: Endgame. Riuscito a fuggire con il Tesseract, Loki finisce nella sede della TVA – la Time Variance Authority – per aver sconfinato dalla regolare linea temporale, trasformandosi in una variabile potenzialmente pericolosa.

Fonte