L’head writer di Loki ha confermato che la Time Variance Authority non rappresenta il team dei Marvel Studios e Kevin Feige.

ATTENZIONE: L’ARTICOLO CONTIENE SPOILER SUL QUARTO EPISODIO DI LOKI


Lo scorso mese è stato rilasciato sulla piattaforma di streaming Disney+ il primo episodio di Loki, la nuova serie dei Marvel Studios incentrata sul Dio degli Inganni interpretato da Tom Hiddleston. Lo show vedrà la versione alternativa del fratellastro di Thor, fuggito con il Tesseract nel 2012 durante Avengers: Endgame, collaborare con l’organizzazione temporale Time Variance Authority per preservare il corretto flusso del tempo.

Nel corso di una recente intervista promozionale con Entertainment Weekly, l’head writer di Loki nonché sceneggiatore di Doctor Strange In The Multiverse of Madness Michael Waldron ha risposto ad alcune domande riguardanti il processo di scrittura della serie. Dopo aver parlato del ruolo delle organizzazioni nelle grandi narrazioni, Waldron ha commentato la popolare teoria secondo la quale la Time Variance Authority e i Custodi del Tempo rappresentino il team dei Marvel Studios e Kevin Feige:

EW: “L’MCU ha questa tendenza ad introdurre delle forze burocratiche di polizia come lo S.H.I.E.L.D. e lo S.W.O.R.D. e poi a rivelare che c’è qualcosa di marcio dietro, che è ciò che abbiamo scoperto sulla TVA. Hai pensato a quella tematica mentre stavate costruendo la TVA?”

Waldron: “È interessante. Non credo che pensammo a quell’aspetto come qualcosa che fosse collegato all’MCU più ampio. Piuttosto, ritengo che sia un tema costante delle grandi storie. Sai, le organizzazioni monolitiche che ti dicono che stanno agendo nei tuoi interessi attraverso misure senza scrupoli di fatto non stanno dicendo la verità. È una cosa che risuona con tutti. Nessuno si fida delle DMV, ecco perché abbiamo scritto questo show.”

EW: “Uno dei miei colleghi scherzosamente si è chiesto se la TVA fosse paragonabile alla Marvel, dove le persone decidono cosa è canonico e cosa non lo è. In base alla tua esperienza, quanto sono paragonabili le due cose?”

Waldron: “[ride] L’ho sentito. Anche se sarebbe una cosa folle per me – scrivere uno show che è un meta-commento sullo studio per cui lavoro – onestamente non potrebbe essere più lontano dalla verità. I Marvel Studios non sono un’organizzazione burocratica senz’anima e Kevin Feige non è un Custode del Tempo. Assomiglia più a Mobius in questo, è una persona che vuole solo lavorare, sporcarsi le mani e capire quale sia la versione migliore di una storia. La Marvel non ha paura di fare casino con la propria Sacra Linea Temporale se rende il tuo progetto grandioso.”

Ricordiamo che Loki, scritta e creata da Michael Waldron (Rick & Morty, Doctor Strange In The Multiverse of Madness) e diretta da Kate Herron (Sex Education), vede nel cast Tom Hiddleston (Loki Laufeyson), Owen Wilson (Mobius M. Mobius), Gugu Mbatha-Raw (Giudice Renslayer), Wunmi Mosaku (Hunter B-15), Sophia Di Martino (Sylvie Laufeydottir), Sasha Lane (Hunter C-20), Eugene Cordero (Casey), Tara Strong (Miss Minutes) e Richard E. Grant.

Loki

SINOSSI
Loki, in arrivo su Disney+ il 9 giugno 2021, vede per protagonista il Dio degli Inganni mentre esce dall’ombra di suo fratello in una nuova serie che si svolge dopo gli eventi di Avengers: Endgame.

Fonte