La sceneggiatrice di Ms. Marvel ha svelato di aver inserito un easter egg legato alla cultura pakistana nel terzo episodio di Loki.

Lo scorso anno è stata rilasciata sulla piattaforma di streaming Disney+ la prima stagione di Loki, la terza serie prodotta dai Marvel Studios incentrata sul Dio degli Inganni interpretato da Tom Hiddleston. Lo show vede la versione alternativa del fratellastro di Thor, fuggito con il Tesseract durante Avengers: Endgame, collaborare con l’organizzazione temporale Time Variance Authority per preservare il corretto flusso del tempo. Forte del successo della serie, i Marvel Studios hanno annunciato una seconda stagione in cui il protagonista dovrà affrontare le conseguenze delle azioni di Sylvie (Sophia Di Martino) nel finale.

Non tutti sanno che, prima di essere ingaggiata come head writer di Ms. Marvel, Bisha K. Ali faceva parte della stanza degli sceneggiatori di Loki e che ricoprì il ruolo di story editor del terzo episodio della serie intitolato “Lamentis“. Nel finale dell’episodio Loki e Sylvie, intrappolati su Lamentis-1, si recano nella città di Shuroo nella speranza di scappare all’imminente distruzione della luna e di salire a bordo dell’Arca.

Loki

Nelle ultime ore, Bisha K. Ali ha svelato sul suo profilo Twitter di aver inserito un piccolo easter egg legato alla comunità pakistana nel terzo episodio, spiegando che il nome della città di Shuroo è in realtà una parola in Urdu – la lingua ufficiale del Pakistan utilizzata anche da Kamala Khan (Iman Vellani) e dalla sua famiglia – che indica ‘l’inizio di qualcosa di nuovo“:

La parola in Urdu che ho inserito in Loki è su Lamentis – la città di Shuroo significa ‘iniziare’ o ‘l’inizio’ – e rappresenta l’inizio di qualcosa di nuovo per L & S [Loki e Sylvie]: una trasformazione. E scrivere quell’episodio è stato l’inizio di qualcosa di nuovo per me (avevo già avuto un incontro per Ms. Marvel e mi sentivo speranzosa).”