L’ex avvocato dei Marvel Studios ha spiegato come fanno alcuni attori ad apparire sia nei film tratti dai fumetti Marvel che della DC.

La lista degli attori e delle attrici che sono apparsi sin in film tratti dai fumetti Marvel (prodotti dai Marvel Studios, dalla Fox o dalla Sony) sia della DC Comics è sicuramente molto lunga e include nomi del calibro di Angela Bassett, Ben Affleck, Chris Evans, Djimon Hounsou, Christian Bale, Idris Elba, Josh Brolin e Jared Leto. L’ingresso di Daniela Melchior (interprete di Ratcatcher II in The Suicide Squad – Missione Suicida di James Gunn) nel cast di Guardiani della Galassia Vol.3 ha riacceso la curiosità dei fan in merito alle modalità che rendono possibile questa transizione, che spesso avviene anche contemporaneamente, dalla Marvel alla DC o viceversa.

Nel corso di una recente intervista concessa a ComicBook.com, Paul Sarker, ex avvocato di produzione dei Marvel Studios e attuale co-conduttore di Better Call Paul (podcast incentrato sul “business dello show business“) ha risposto ad altre domande dal carattere legale sulle sue mansioni per la divisione cinematografica della Casa delle Idee. Sarker, che ha supervisionato i contratti delle star per Captain America: The Winter Soldier, Guardiani della Galassia, Iron Man 3, Avengers: Age of Ultron e Thor: The Dark World, ha provato a fare luce sulla questione, svelando che l’obiettivo dello studio è raggiungere la “prima posizione“:

Quando uno studio cinematografico ha delle opzioni contrattuali, generalmente arriva a dettare le regole. Non possono decidere cosa può fare un attore quando non sta girando, ma hanno un’esclusività piuttosto significativa. Ad esempio, se sei il protagonista di un franchise Marvel, non puoi fare film della DC o altri lavori su grossi film, a meno che tu non riceva l’autorizzazione dalla Marvel perché vogliono essere in quella che è chiamata ‘prima posizione.’ Hanno il loro film e poi ci sarà una finestra per un sequel e poi una finestra, dopo quello, per un terzo. Quindi è una cosa che si muove costantemente.”

Come spiegato da Sarker, nel caso in cui i Marvel Studios volessero far valere quest’opzione presente nel contratto dei loro talent, l’attore è obbligato a rispettare questa parte dell’accordo:

Se scelgono di esercitare la loro opzione, l’attore deve essere lì per la data fissata. Quindi eserciteranno l’opzione e poi c’è un certo periodo di tempo entro il quale devono dirti qual è l’inizio [delle riprese] e in quella finestra non puoi fare altri progetti.”

La situazione, a detta del legale, può complicarsi nel momento in cui la Marvel non prende una decisione effettiva sull’opzione contrattuale. Di conseguenza, un attore può “forzare la mano” dicendo che accetterà un ruolo in un altro blockbuster se l’opzione non ha ancora avuto effetti sulla finestra temporale:

“[I Marvel Studios] hanno la possibilità di dire no, ma si possono velocizzare le cose. Fondamentalmente si potrebbe forzare loro la mano e dire ‘No, accetterò questo lavoro a meno che non vogliate esercitare la vostra opzione e mi diciate che non posso’, quindi è molto complicato.”

Ricordiamo che Thor: Love and Thunder, scritto da Taika Waititi (Thor: Ragnarok, Jojo Rabbit) e Jennifer Kaytin Robinson e previsto per il 6 luglio 2022, vede nel cast Chris Hemsworth (Thor), Natalie Portman (Jane Foster), Tessa Thompson (Valchiria), Taika Waititi (Korg), Jaimie Alexander (Lady Sif), Chris Pratt (Peter Quill/Star-Lord), Dave Bautista (Drax), Pom Klementieff (Mantis), Karen Gillan (Nebula), Sean Gunn (Kraglin), Vin Diesel (Groot), Christian Bale (Gorr il Macellatore di Dèi) e Russell Crowe (Zeus). Il resto del cast include Matt Damon, Melissa McCarthy, Sam Neill e Luke Hemsworth.

Marvel DC

SINOSSI
Marvel Studios’ Thor: Love and Thunder vede Thor (Chris Hemsworth) intraprendere un viaggio — un viaggio per la scoperta di sé stesso. Ma il suo ritiro è interrotto da un killer galattico noto come Gorr il Macellatore di Dèi (Christian Bale), che brama l’estinzione degli dèi. Per combattere questa nuova minaccia, Thor chiede aiuto a Re Valchiria (Tessa Thompson), a Korg (Taika Waititi) e all’ex fidanzata Jane Foster (Natalie Portman) la quale — con grande sorpresa di Thor — può sollevare il martello magico, Mjolnir, e diventare La Potente Thor. Insieme, si imbarcano in un’avventura attraverso il cosmo per scoprire il mistero della vendetta di Gorr e fermarlo prima che sia troppo tardi.

Fonte