Il nuovo gioco di Lego Batman includerà la cifra di 150 personaggi controllabili, tra buoni e cattivi, arrivando quasi a raddoppiare il già generosissimo cast di partenza di LEGO Batman2, questo per porsi testa a testa con l’ ormai nemesi LEGO Marvel Super Heroes. Supereroi e supercriminali del calderone DC Comics metteranno da parte i conti in sospeso per fronteggiare un male comune, lo spietato Brainiac, che a bordo della sua inseparabile navicella se ne va a zonzo per l’universo con l’intenzione di impiegare il suo raggio rimpicciolente per miniaturizzare interi pianeti e infilarli dentro delle palle di vetro.
lego_batman_3_jokerlexluthor_01_jpg_640x360_upscale_q85

BATMAN COMPIE 75 ANNI

Multyplayer ha potuto provare un codice in via di sviluppo del gioco e nella versione finale  che dovrebbe essere il settimo livello, nel momento in cui Batman e i suoi alleati sono riusciti a sventare il folle piano di Brainiac, ci si accorge che non è effettivamente l’ ultimo livello visto che il cattivo d’eccellenza decide di ripiegare su qualcosa di un po’ meno ambizioso ma comunque cataclismatico: le più importanti città del mondo. Gli scenari affrontati sono tre Parigi, Londra e Pisa, affiancati dai volti già conosciuti di Wonder Woman e Superman. I principi sono come quelli del precedente gioco, sempre piacevole e scorrevole, giusto affinata qua e là, in particolare nel sistema di selezione delle diverse tute di Batman. Il numero di armature è salito da quattro ad otto in seguito all’inclusione di suit come un costume subacqueo, uno spaziale e uno artico, le cui abilità e gadget tornano utili tanto per modularsi più liberamente il combattimento quanto, soprattutto, per venire a capo di situazioni specifiche.
lego_batman_3_cyborg_01_jpg_640x360_upscale_q85

Tra un assalto fra gli Champs Elysees, un “setpiece” avente protagonista la Torre Eiffel, un tuffo nelle acque contaminate del Tamigi, un puzzle a Buckingham Palace e una royal rumble in Piazza dei Miracoli (l’arena più ampia e intensa tra quelle provate), di tanto in tanto faceva capolino in scena Brainiac pronto a rimescolare un pochetto le carte con il suo raggio miniaturizzante per effetto del quale si può rischiare di ritrovarsi improvvisamente rimpiccioliti mentre si menano scagnozzi.
Il bonus che Warner Interactive ha deciso di inserire per celebrare il settantacinquesimo anniversario del Cavaliere Oscuro (che ricorre proprio quest’anno) tratta di ripescare il Batman interpretato da Adam West nella leggendaria e sempreverde serie TV anni ’60, a cui è dedicata una mini-avventura a parte. Sarà stata poi anche solo un’impressione, un’evenienza dovuta allo stato ancora in corso d’opera della build testata dove a differenza delle fasi precedenti erano ambientate buona parte delle scene relative a questo omaggio giocabile, ma tra le altre cose in questi frangenti il comparto tecnico ci è sembrato anche più robusto e curato, in particolare nella pulizia e nella resa dei materiali, fattori fondamentali per un titolo che mira a fornire via pixel l’illusione di trovarsi in un mondo fatto di mattoncini.