Novità sulle riprese di Shang-Chi e su quelle di The Falcon and The Winter Soldier, che dovrebbe essere posticipata per consentire alla produzione di ultimare le riprese.

L’emergenza Coronavirus ha avuto un grande impatto per il settore dell’intrattenimento, l’intera stagione estiva è saltata, diversi film sono stati rinviati e le major hanno dovuto posticipare/mettere in pausa le loro produzioni cinematografiche e televisive.

Questo ha fermato ovviamente anche la “macchina” dei Marvel Studios: la tabella di marcia dei film è cambiata e lo sviluppo delle serie TV su Disney+ è stato messo in pausa. Preso però le cose potrebbero cambiare e diversi stati americani e paesi europei hanno dato il via libera per far ripartire le produzioni, naturalmente incrementando la sicurezza per evitare il rischio di potenziali contagi.

Stando a quanto spiega ora Deadline, le riprese di Shang-Chi: And the Legend of the Ten Rings in uscita a maggio del 2021 ripartiranno a fine mese in Australia, con i Marvel Studios che si stanno preparando e stanno predisponendo tutte le misure di sicurezza necessarie per garantire la sicurezza di crew e cast.

Al momento non è dato sapere quando vedremo le prime scene del film, ma l’attore protagonista Simu Liu aveva promesso “qualcosa di molto bello” per il Comic Con di San Diego mesi prima della cancellazione della convention (che ora si terrà online, ma la presenza dei Marvel Studios non è ancora confermata).

Lo stesso Simu Liu ha confermato la notizia su Twitter, scrivendo:

Inoltre The Hollywood Reporter ha spiegato che nonostante la Repubblica Ceca abbia autorizzato il ritorno sul set, le riprese di The Falcon and The Winter Soldier ripartiranno soltanto in autunno per 9 giorni totali, al termine dei quali la produzione sarà completa.

L’uscita inizialmente era prevista per agosto, ma a questo punto verrà posticipata di almeno un mese. Questo influenzerà l’uscita di WandaVision, che invece è ancora prevista per dicembre con le riprese aggiuntive fissate per questo mese?