Dopo un successo a dir poco incredibile al box office mondiale, la Warner Bros. ha iniziato a lavorare al sequel di Joker e sta finalizzando l’accordo con Todd Phillips, regista e sceneggiatore del primo film.

Joker di Todd Phillips ha diviso la critica e alcuni giurati della Academy a causa dei suoi contenuti controversi, ma nonostante ciò il verdetto degli spettatori è ottimo (recentemente è stato inserito nella top10 dei film con il miglior voto di sempre sul celebre sito IMDb) e ai box office di tutto il mondo ha incassato cifre a dir poco incredibili per un film vietato ai minori: in meno di due mesi ha raggiunto il miliardo di dollari e grazie ad un budget di produzione minimo (50/60 milioni) porterà profitti totali per più di 500 milioni.

Stando a quanto sostiene ora The Hollywood Reporter, la Warner Bros. sta lavorando ad un nuovo capitolo del film e sta finalizzando le trattative con Todd Phillips, che tornerà per la regia e per la sceneggiatura – in quetso caso insieme a Scott Silver, che ha già scritto il primo capitolo. Anche Joaquin Phoenix (che in questi mesi ha discusso più volte delle possibilità di un secondo capitolo) dovrebbe tornare nel panni del protagonista Arthur Fleck.

Stando a quanto spiega il sito, dopo il debutto record da 96.2 milioni in America, il 7 ottobre il regista Todd Phillips si è recato presso gli uffici della Warner Bros. Pictures Group dal presidente Toby Emmerich per proporre un progetto: realizzare diverse storie di origini per i personaggi DC simili a Joker e totalmente slegate dalla continuity principale.

Emmerich non ha accettato l’intero progetto, dato che Warner Bros. è molto protettiva con il canon della DC, ma nonostante ciò Phillips è riuscito a convincere la major a realizzare almeno un altro progetto simile (che naturalmente non è stato rivelato).

Inoltre, dopo che Joker ha raggiunto il miliardo di dollari, la Warner Bros. ha dato inizio alla lavorazione del secondo capitolo con la speranza di ingaggiar nuovamente Todd Phillips, che sta finalizzando il suo accordo.

Al momento non ci sono ulteriori informazioni in merito a questo sequel, ma recentemente lo stessoregista ha spiegato che avrebbe diretto il sequel soltanto ad una condizione:

“Non può esser solo una nuova folle storia sul Clown Principe del Crimine. Dovrebbe avere delle risonanze tematiche come ha Joker. Credo che sia questa la ragione per cui il film coinvolge così tanto il pubblico, per ciò che veicola sotto la superficie. Ci sono così tanti film sulla scintilla, questo parla della polvere. Se riuscissimo a rifarlo, questo sarebbe interessante.

Il secondo capitolo rispetterà le premesse e la volontà del regista?

 

Fonte