Alcuni lettori americani hanno bruciato Secret Empire #0 dopo il FCBD

Lo schifo più assoluto. Potremmo concludere direttamente cosi l’articolo e rimandarvi alle foto, ma proviamo a fare una breve introduzione di quanto successo negli ultimi mesi.

Minacce di morte. Lettere minatorie. Insulti di ogni tipo. Certe volte assistiamo al peggio del peggio, anche in un ambiente come quello dei fumetti.

Lo sceneggiatore Nick Spencer ne ha passate veramente di cotte e di crude sin da quando ha rivelato al mondo che Steve Rogers, eroe nazionale per eccellenza, è in realtà un agente dell’Hydra a causa di determinati motivi…la stessa organizzazione che ha giurato di distruggere.

Successivamente la Marvel ha annunciato il crossover Secret Empire che avrebbe raccontato del concretizzarsi del piano di Steve, che nel corso dei vari mesi ha tenuto nascosta a tutti la sua identità segreta.

Un’iniziativa assolutamente interessante, che ha letteralmente “spaccato” in due il pubblico americano tra i favorevoli ed i contrari. Una fetta di questo pubblico ha dimostrato tutto il loro infantilismo agli occhi del mondo durante il Free Comic Book Day , e delusi da quanto, letto hanno “invaso” Twitter con frasi, video ed immagini a dir poco vergognose.

Le copie di Secret Empire #0 distribuite gratuitamente sono state letteralmente bruciate da alcuni fan (che non avrebbero mai sognato di farlo con un volume acquistato regolarmente…facile quando è gratis), che hanno documentato il tutto su Twitter, accompagnando le immagini ai classici insulti a Spencer:

Il paragone con i nazisti

Fortunatamente esistono anche persone intelligenti, che hanno paragonato (proprio con una tavola scritta da Spencer) questo gesto a quello dei nazisti, che bruciavano i libri che mettevano in discussione la supremazia della razza ariana.

Fonte