Kevin Feige ribadisce l’importanza di WandaVision per Doctor Strange in the Multiverse of Madness di Sam Raimi, che entrerà in produzione a fine mese.

Uno dei prodotti più interessanti del nuovo format Marvel Studios/Disney+ è senza ombra di dubbio Wandavision, serie su Scarlet Witch (Elizabeth Olsen) e Visione (Paul Bettany) che avrà una potente influenza dall’estetica anni ’50 (e non solo), ispirandosi alle sitcom di quell’epoca ma in maniera “distorta e misteriosa”, prendendo come modello di riferimento il Dick Van Dyke Show, utilizzando persino in alcune sequenze lo stesso modello di produzione e girando delle scene di fronte ad un pubblico dal vivo (scelta comune per le sit-com dell’epoca), il tutto in un’ambiente semi-onirico dove Wanda si andrà probabilmente a rifugiare, per non affrontare il lutto derivato dalla dipartita del suo amato Visione.

In attesa di scoprire la data d’uscita effettiva (qui gli ultimi aggiornamenti dopo le news di ieri su un potenziale rinvio a gennaio 2021 per alcuni mercati), ora Entertainment Weekly ha dedicato il suo ultimo numero alla serie, che conquista la copertina di dicembre con uno scatto inedito di Visione (Paul Bettany) e Wanda (Elizabeth Olsen).

Nel corso di un’intervista con il magazine, il presidente dei Marvel Studios Kevin Feige ha ribadito che la serie TV si connetterà direttamente con Doctor Strange in the Multiverse of Madness di Sam Raimi (in uscita a marzo 2022), con Wanda che avrà addirittura un ruolo chiave nel film!

WandaVision getterà direttamente le basi per Doctor Strange in the Multiverse of Madness, con la Olsen che avrà un RUOLO CHIAVE insieme allo Stregone Supremo di Benedict Cumberbatch.

Come spiegato dal magazine, presto usciranno anche altri contenuti dedicati alla serie TV. Ecco la copertina: