Kevin Feige, boss dei Marvel Studios, ha recentemente parlato di un inserimento di Spider-Man in una delle serie Netflix, nello specifico in Daredevil:

“La mia risposta solitamente è mai dire mai. Il nostro contratto con la Sony è specifico: produciamo il film stand-alone con la possibilità di qualcosa del genere”.

Feige ha poi parlato del film stand-alone di Spider-Man, raccontando delle ispirazioni e dei villain e promettendo che si avvicinerà ai primi numeri sull’Uomo Ragno di Stan Lee e Steve Ditko, definiti all’epoca come Soap Opera a tema fumettistico:

“Sarà una soap-opera al liceo. Troviamo molto interessanti i personaggi secondari dell’universo di Spidey. Cosi come non avevamo visto da tempo un film con una rapina o con un personaggio che rimpiccioliva, non vediamo da anni uno alla John Hughes. Non che faremo un film di Hughes – solo Hughes potrebbe – ma ci ispireremo a lui, e lo uniremo al genere supereroistico in una maniera che non è mai stata fatta fin’ora”.

Riguardo i villain, Feige non si sbilancia ma afferma di essere interessato “a quelli che ancora non abbiamo visto sul grande schermo”.