Oltre ad avere il controllo creativo di film e serie TV della Marvel, Kevin Feige avrà anche potere decisionale su Marvel Entertainment per quanto riguarda le pubblicazioni.

Oggi è stato annunciato che il presidente dei Marvel Studios Kevin Feige avrà un ruolo maggiore all’interno della compagnia e non si occuperà più di sviluppare esclusivamente i film. Con l’avvento di Disney+, Deadline spiega infatti che Feige è stato infatti promosso a Chief Creative Officer dell’intera Marvel e supervisionerà ogni iniziativa creativa e ogni nuova storia.

Feige avrà infatti il controllo creativo dell’intera creazione di contenuti della Casa delle Idee e di conseguenza Marvel Television ed il settore di animazione Marvel Family Entertainment passeranno sotto i Marvel Studios.

Come spiega ora il giornalista Aaron Couch di The Hollywood Reporter, oltre a controllare televisione e cinema, Feige avrà potere decisionale anche sui fumetti e su ogni tipo di pubblicazione editoriale della Marvel.

Dan Buckley continuerà ad essere presidente di Marvel Entertainment e supervisionerà le pubblicazioni, ma non farà più rapporto ad Ike Perlmutter (Chairman della compagnia) bensì a Feige. Per quanto riguarda i videogiochi, le licenze e gli eventi, Buckley dovrà comunque fare riferimento a Perlmutter e non a Feige.

Per quanto riguarda Marvel Entertainment, i ruoli rimangono gli stessi: Sana Amanat come vice-presidente dei contenuti e dello sviluppo dei personaggi, CB Cebulski come editor-in-chief e editor globale, Joe Quesada come vice presidente esecutivo e direttore creativo e Stephen Wacker come vice presidente dello sviluppo creativo. Tutti loro faranno riferimento a Buckley, che a sua volta farà riferimento a Kevin Feige.