Kevin Feige, presidente dei Marvel Studios, ha lasciato recenti dichiarazioni che riguardano i piani futuri delle pellicole targate Marvel. Alcuni cinecomic in particolare, come Doctor Strange o Captain Marvel, destano molte curiosità nel pubblico, soddisfatte in parte grazie all’ intervista del presidente.

In merito a Doctor Strange, Feige ha così dichiarato:

«abbiamo parlato del progetto per moltissimo tempo, così come era già successo con i Guardiani e gli Avengers. Essere finalmente ad un passo dalla partenza, con le ultime operazioni di scouting in fase di chiusura, è fantastico. Gireremo a New York, dove abita il personaggio, e a Londra a partire dal prossimo Novembre. Benedict è continuamente in tour, e non abbiamo ancora avuto modo di parlare del suo accento, se sarà inglese o americano. Ma lui è Benedict Cumberbatch, penso che sia capace di fare qualsiasi cosa gli chiederemo.»

Per quanto riguarda Captain Marvel invece, già sappiamo che non la vedremo in Age of Ultron, ma  sapevamo anche che l’ idea iniziale era quella. La decisione di cancellarla dallo script la spiega Feige durante l’ intervista:

 « avrebbe reso un cattivo servizio al personaggio farla incontrare già pienamente ‘formata’ e completa, in divisa e parte dei Vendicatori. Il 99% del pubblico si sarebbe chiesto chi è. Non è la maniera in cui abbiamo agito finora, semplicemente … Sentivamo che non era il momento giusto. Non volevamo presentare un personaggio già fatto e finito, pronta a volare nel suo costume senza che il pubblico ne conoscesse le origini. Siamo comunque vicini alla conclusione della sceneggiatura, e l’annuncio del cast avverrà presto.»

 

Inoltre ha fornito anche dei dettagli, in merito a Scarlet Witch:

 «Il modo in cui mostriamo Scarlet Witch [nel suo costume] alla fine del film? Quelle erano le riprese di background effettuate per Captain Marvel. Joss ha detto: ‘La sceglieremo più tardi!’ E io ho concordato».

«Joss ha detto ‘Usiamo queste riprese per far volare Scarlet Witch nell’inquadratura, per farle fare una grande entrata in scena!’ Aveva senso, dopotutto lei si è schierata dalla parte degli Avengers, e quindi si meritava un’entrata cool, che andrà a congiungersi con un altro film che inizieremo presto a girare».

I riflettori però rimangono su Spider-Man che, lo ricordiamo, nell’universo Marvel sarà ufficialmente un giovanissimo Peter Parker:

«abbiamo sempre saputo che sarebbe stato lui, non c’è mai stata una seconda scelta per il suo percorso nella Marvel. Miles Morales è fantastico, ci sono possibilità anche per lui… Se tutto continuerà ad andarci bene! Siamo comunque lontani dal decidere chi impersonerà il nuovo Spider-Man.»

La domanda finale è stata se esistesse già nei piani  della Casa delle Idee una Fase 4, e Feige risponde:

«Il gruppo è un continuo brainstorming, però siamo più improntati sul futuro prossimo. Non sappiamo se entro il 2019 annunceremo nuovi film, abbiamo già aggiunto Spider-Man, e la cosa più importante è far quadrare il tutto. Abbiamo un piano solido, ma facciamo comunque parte di un processo in divenire. Scherziamo sul futuro, così come lo facevamo con la Fase 2 e 3, chissà cosa succederà. Ora come ora pensiamo a film come la Civil War, che punterà l’attenzione sia sui nuovi Avengers sia su Captain America, il vero protagonista.»