Il celebre regista commenta una possibile ipotesi sul futuro dei film della DC Comics e un incontro tra le due squadre.

Il 2 agosto ha debuttato in anteprima italiana il nuovo capitolo vietato ai minori dedicato alla Task Force X: The Suicide Squad. Il noto regista James Gunn ha diretto il film dopo aver realizzato la sceneggiatura, definita come “un approccio completamente nuovo al franchise“, il che significa che non si tratta di un reboot vero e proprio, ma di una nuova direzione per la storia ed un nuovo cast di personaggi che affiancheranno alcuni volti già visti nel primo capitolo.

Anche se al box office ha deluso le aspettative (tra Covid e distribuzione su HBO Max gli incassi non sono stai dei migliori), molti fan hanno apprezzato il film, tanto da essere già proiettato al futuro, accennando magari ad un possibile incontro tra la sua squadra e la Justice League.

L’idea nasce dal fatto anche che in uno dei primi script del film, si era pensato di affidare al gruppo la missione di fermare Superman. Ecco cosa ha dichiarato il regista a riguardo:

Non mi sono mai soffermato troppo su un possibile film Suicide Squad vs. Justice League, ma non mi sembra una cattiva idea. Ma prima devo capire chi è nella Justice League in questo momento, perché non ne ho idea. Sono nel mezzo delle produzioni DC e le persone mi chiedono sempre: “Henry Cavill è ancora Superman?” Io non ho idea di chi sia Superman, non lo sa nessuno!

Come evidenziato da Gunn, resta da capire chi rimarrà nella Justice League, perché tralasciando Wonder Woman, Aquaman e Flash, sono in forte dubbio Superman di Henry Cavill, Batman di Ben Affleck, che tornerà in The Flash (ma il cui futuro rimane un mistero) e Cyborg di Ray Fisher che ha avuto forti scontri con la Warner Bros. e che, fin quando Walter Hamada rimarrà alla guida di DC Films, non tornerà nei film DC.

The Suicide Squad

Benvenuti all’inferno, a.k.a. Belle Reve, il carcere con il più alto tasso di mortalità negli Stati Uniti d’America. In questo posto sono custoditi i peggiori super criminali, che farebbero di tutto per fuggire – anche unirsi alla super segreta Task Force X. Qual è la missione suicida di oggi? Riunire una squadra composta da Bloodsport, Peacemaker, Captain Boomerang, Ratcatcher 2, Savant, King Shark, Blackguard, Javelin, e la psicopatica preferita da tutti, Harley Quinn. Il super gruppo verrà armato e lanciato (letteralmente) nella remota isola di Corto Maltese, ricca di nemici.

Attraverso la giungla contro forze militari e guerriglieri di ogni tipo, la Suicide Squad è in una missione cerca e distruggi accompagnata dal solo Rick Flag sul campo…con Amanda Waller all’auricolare pronta a seguire ogni loro movimento. Come sempre, basta un movimento per provocare la loro morte (che sia per mano dei loro rivali, dei compagni di squadra o della Waller stessa).

Se qualcuno dovesse scommetterci qualcosa, converrà puntare contro di loro tutti loro.