Judd Apatow, Jane Campion e Paul Thomas Anderson hanno parlato della possibilità di dirigere un film dei Marvel Studios.

Nell’ottobre 2019 Martin Scorsese criticò duramente i film dell’Universo Cinematografico Marvel e, più in generale, i cinecomics affermando che “i film Marvel non sono cinema” e che andrebbero considerati piuttosto dei “parchi dei divertimenti“. La posizione del regista avviò una vera e propria crociata nei confronti dei film sui supereroi che raggiuse persino cineasti come Francis Ford Coppola, Ken Loach, Pedro Almodóvar e Ridley Scott, innescando un interminabile dibattito tra i fan del genere e i sostenitori del presunto “vero cinema“. Tra i tanti filmmaker che hanno espresso la propria opinione sui cinecomics occorre ricordare Jane Campion, regista di Lezioni di piano (1993), Ritratto di signora (1996) e In The Cut (2003), che lo scorso novembre ammise di odiare i film sui supereroi e di non essere intenzionata a dirigerne uno oltre a reputarli “noiosi e ridicoli.

Nel corso del suo nuovo “film” intitolato Directors Talkin’ to Directors About Directing realizzato per i DGA Awards, lo sceneggiatore e regista Judd Apatow (40 anni vergine, Funny People) ha parlato con diversi registi tra cui Steven Spielberg, Kenneth Branagh, Denis Villeneuve, Paul Thomas Anderson e Jane Campion. Nel momento in cui Apatow ha ricordato alla regista de Il Potere del Cane la sua posizione sui film Marvel, Campion ha ammesso di non essere mai stata contattata dai Marvel Studios e di essere dispiaciuta da ciò:

Apatow: “Hai detto che non faresti mai un film Marvel.”

Campion: “Mi dispiace perché le persone alla Marvel non mi hanno mai chiesto di farne uno.”

Apatow:Neanche a me!

Campion: “Potremmo farlo insieme”

Apatow: “Saremmo come i fratelli Coen!

Campion: “Jane e Judd!”

In seguito Apatow ha proposto l’idea di dirigere un ipotetico film dei Marvel Studios anche al celebre Paul Thomas Anderson (Il filo nascosto, Licorice Pizza):

Apatow: “Io e Jane Campion abbiamo deciso che dirigeremo un film Marvel insieme e penso che potremmo essere in tre a dirigerlo.”

PTA: “Sarebbe interessante. Ma preferirei fare un film dei fratelli Zucker.”

Apatow: “Devo tornare da Jane. Devo discuterne con Jane.

 

Tornato a parlare con Campion, Apatow ha ironizzato sul cognome del presidente dei Marvel Studios Kevin Feige:

Apatow: “Penso che sarebbe molto bello se facessimo un film [Marvel]. Perché otterresti tutto quello che vuoi in un film.”

Campion: “Vero.”

Apatow: “Posso chiamare la Marvel in questo momento? Posso chiamare Kevin Feige [lo pronuncia ‘Fighi’]? È ‘Fighi’ e ‘Faighi’?

Campion: “Kevin chi?”

Apatow: “Esattamente. [ride]”

Ricordiamo che Doctor Strange nel Multiverso della Follia, scritto da Michael Waldron (Rick & Morty, Loki) e diretto da Sam Raimi (Spider-Man), arriverà al cinema il 4 maggio 2022 e vedrà nel cast Benedict Cumberbatch (Stephen Strange/Doctor Strange), Elizabeth Olsen (Wanda Maximoff/Scarlet Witch), Chiwetel Ejiofor (Karl Mordo), Benedict Wong (Wong), Rachel McAdams (Christine Palmer), Xochitl Gomez (America Chavez) e Adam Hugill (Rintrah).

SINOSSI
Marvel Studios’ Doctor Strange nel Multiverso della Follia espande i confini del Multiverso ai massimi livelli. Un viaggio nell’ignoto con Doctor Strange che, con l’aiuto di mistici alleati sia vecchi che nuovi, attraversa pericolose e sconvolgenti realtà alternative del Multiverso per affrontare un nuovo, misterioso avversario.

Fonte