"Marvel's The Avengers" - Los Angeles Premiere - ArrivalsDigital Spy, durante un intervista riguardante l’ attesa pellicola Avengers: Age ofUltron, ha intervistato Joss Whedon, che senza peli sulla lingua non si è fatto problemi a esporre la sua idea in merito allo spazio dedicato alle superoine nei cinefumetti:

 

“E’ un fenomeno tipico di questa industria che io definisco “stupidità”. C’è del genuino sessismo e una pacata misoginia antiquata che va avanti da tempo. Si sente continuamente ‘Oh, i film sulle supereroine non funzionano perchè otto anni fa ne hanno fatti due davvero brutti’. Sono tutte scuse!”

Il regista si riferiva con tutta probabilità a film come Elektra, Æon Fluxe e Catwoman e si è poi rivolto ai Marvel Studios affinchè facciano la differenza (la chiacchiera si è svolta parecchi mesi fa, prima che annunciassero i film di Captain Marvel e Wonder Woman), lasciando intendere che pellicole con protagoniste donne possono avere un grande potenziale se messe nelle mani giuste:

“La Marvel è in una posizione perfetta per mettere dei punti e iniziare a produrre cinecomic con donne protagoniste, il che sarebbe grandioso. Ma deve essere un film concepito bene, con un bel personaggio e, ammettiamoli, i migliori ce li ha la Fox!”

Caro Joss, noi siamo d’ accordo con te, un cinecomic con una protagonista femminile ha tanto potenziale, basta solo affidarlo nelle mani giuste. Noi ora speriamo solo che Captain Marvel, alias Carol Danvers, sarà una pellicola che possa riparare a tutti gli errori commessi dai precedenti registi.